Qualità, passione per il territorio, innovazione: sono questi i traccianti del Piano di Sostenibilità 2045 presentato da Acque Bresciane. Un progetto ambizioso e proiettato nel futuro (fino al 2045, appunto, quando scadrà l’attuale concessione) che conferma l’impegno dell’utility bresciana, individua le linee guida a lungo termine in ambito di qualità, definisce i 9 obiettivi strategici di sostenibilità.

La sostenibilità ambientale, economica e sociale è al centro dell’attività quotidiana di Acque Bresciane come operatore idrico, un impegno insito nel DNA stesso della società che rendiconta il suo operato nel bilancio di sostenibilità fin dalla sua nascita (2017).

“Il piano di sostenibilità 2045 sancisce un ulteriore impegno da parte dell’azienda nel rafforzare la relazione di trasparenza, fiducia e dialogo con tutti i nostri stakeholder e nel condividere con loro obiettivi ambizioni sul lungo periodo, in una sfida comune verso la sostenibilità – racconta Francesco Esposto, CSR Manager Acque Bresciane. Ogni goccia conta è il titolo che abbiamo scelto per trasmettere il senso di grande concretezza che l’azione di Acque Bresciane avrà nei prossimi anni e per testimoniare l’attenzione quotidiana dell’azienda verso tutto ciò che riguarda l’acqua e la sua gestione.”

Amapola ha affiancato Acque Bresciane in tutte le fasi del percorso, curando la fase di coinvolgimento iniziale del top management aziendale – attraverso momenti di incontro facilitati al fine di ratificare la stesura dei 9 Obiettivi – lo storytelling, l’editing e parte del copy dei contenuti, nonchè il progetto grafico del documento, disponibile in versione digitale qui.

“La complessità di un Piano di Sostenibilità con un respiro così ampio necessitava di una comunicazione che lo radicasse all’esperienza di tutti i giorni degli stakeholder di Acque Bresciane. Abbiamo scelto di semplificare il linguaggio il più possibile e di ancorare tutti gli Obiettivi all’esperienza dei cittadini/utenti, affinché – da subito – possano misurare azioni e impegni dell’azienda, senza attendere il 2045. – commenta Alberto Marzetta, partner Amapola e responsabile del progetto. – Abbiamo quindi affiancato gli impegni precisi che l’azienda si è presa ai volti delle persone che condurranno i progetti, alle loro opinioni e vissuti rispetto alla sostenibilità. Così diventa possibile l’ingaggio interno ed esterno e le distanze si accorciano, creando rapporti e progetti concreti, trasparenti, veri.”

Segni, immagini e contributi visivi accompagnano lo storytelling testuale e la presentazione del percorso e dei 9 Obiettivi di sostenibilità di Acque Bresciane: riduzione delle perdite, qualità delle acque potabili, acque di riuso e depurazione, riduzione delle emissioni, centralità degli utenti, sicurezza sul lavoro, miglioramento del welfare, equilibrio economico e finanziario, promozione della sostenibilità.

Per mettere in evidenza, valorizzare e rendere più facilmente consultabili i contenuti principali del Piano di sostenibilità 2045, Amapola ha realizzato 9 soggetti poster dedicati ai relativi obiettivi di sostenibilità e un’infografica di sintesi, anche in versione video, strumenti utili per la diffusione del progetto sui canali interni e sulle properties digitali.

Acque Bresciane, inoltre, avvierà nel 2021 un piano di iniziative di stakeholder engagement e comunicazione per divulgare e condividere il progetto presso tutti i portatori d’interesse e, soprattutto, “portarli al bordo” nella sua realizzazione. Amapola si occuperà della facilitazione dei tavoli di lavoro multi-stakeholder e della predisposizione di nuovi strumenti di comunicazione.

Il piano di sostenibilità 2045 di Acque Bresciane è consultabile qui: https://www.acquebresciane.it/public/acquebresciane-portal/it/home/societa/bilancio-sostenibilita

Elisa De Bonis

, ufficio stampa Amapola

338 7104426 

elisa.debonis@amapola.it