di Rossella Sobrero (Gruppo promotore Salone della CSR)

Da anni “Il Salone della CSR e dell’innovazione sociale” è un appuntamento atteso da chi crede nella sostenibilità. La 9° edizione sarà il 12 e 13 ottobre 2021 in Bocconi e ha come titolo Rinascere sostenibili: non una speranza ma un impegno che coinvolge già oggi tutti gli attori sociali.

Questa edizione ha deciso di sottolineare l’importanza di tre principi: concretezza, coerenza e collaborazione. La concretezza delle azioni, la coerenza tra il dichiarato e l’agito, la collaborazione per contribuire a un reale cambiamento.

In un momento in cui tutti parlano di sostenibilità si chiede alle imprese di essere concrete e di far sapere quali strategie e quali iniziative sono state realizzate. È necessario infatti andare oltre la retorica e le buone intenzioni: servono azioni tangibili inserite in strategie di medio lungo termine.

Un’altra richiesta è di essere sempre coerenti. La coerenza è una condizione necessaria per mantenere il rapporto di fiducia con gli stakeholder. Anche per questo è necessario comunicare solo quanto realmente realizzato: una promessa non mantenuta può mettere in discussione la fiducia con conseguenze negative anche sul piano economico oltre che sociale.

La trasformazione in atto è così importante che richiede una maggior collaborazione tra i diversi attori sociali. Le imprese devono modificare l’approccio al business, le organizzazioni del Terzo Settore imparare a coprogettare con il profit, gli enti pubblici devono comprendere che bisogna sostituire la logica dell’adempimento con quella del risultato. Una collaborazione multistakeholder che può rafforzare i processi e migliorare i risultati finali.

Quest’anno il Salone lancia una sfida alla sua community: risparmiare 50.000 Kg di CO2 entro il 31 ottobre 2021. Per questo ha avviato una partnership con Aworld, l’app ufficiale a supporto della campagna ActNow contro il climate change delle Nazioni Unite.

Il Salone ha creato un team sulla piattaforma e invita tutti ad aderire e ad accettare la sfida “Facciamo crescere il Bosco della CSR”. Per ridurre la sua impronta ecologica, il Salone dal 2018, in collaborazione con ReteClima pianta 100 alberi all’anno nel Bosco della CSR al Parco Nord di Milano. Se saranno risparmiati 50.000 Kg di CO2 entro il 31 ottobre saranno 200 gli alberi piantati!

Il programma del Salone 2021 prevede circa 100 appuntamenti con oltre 300 relatori: due giorni di intenso dibattito e confronto tra 230 organizzazioni “protagoniste” (il numero più alto registrato nella storia del Salone), esperti, giovani.