Non solo energia elettrica e gas, Revoluce è anche tanta voglia di crescere e di far crescere i giovani talenti. Dopo essere stata protagonista dell’edizione 2022 di Techstars – Start Up Weekend, l’appuntamento a sostegno dell’imprenditorialità e alle tematiche di innovazione supportato anche dall’Università di Salerno, la startup di energia ricaricabile vuole proiettarsi ancora una volta verso il futuro… spingendosi addirittura oltre i confini con Erasmus+. In cantiere, ora, anche l’idea di ripetere l’esperienza creando un laboratorio innovativo, la base per nuove idee rivoluzionarie.

Revoluce ha deciso di sostenere il progetto Erasmus+, promosso per il territorio salernitano da FMTS Group. Da Colonia a Salerno, dunque, un’estate di sole, mare e tanta formazione per Lara, Mara, Benedikt e Timo, i 4 ragazzi tedeschi, tra i 18 e i 22 anni, che stanno vivendo un’esperienza di crescita unica all’interno della sede dell’azienda. Esperienza che la Startup salernitana vuole ripetere con ragazzi europei e italiani, avviando un vero e proprio “laboratorio innovazione”. Un’intenzione che permetterà a tanti giovani talenti di fare esperienza e formazione e che rappresenterà, per Revoluce, una possibilità di innovazione continua.

Erasmus è un progetto dell’Unione Europea che permette agli studenti universitari di intraprendere un periodo di studio in una Università di altri Paesi membri dell’UE o di Paesi extra-europei partner. Il nuovo programma Erasmus+ mira a essere ancor più democratico, inclusivo, “green” e digitale. Un piano che punta ad accrescere maggiormente la qualità dell’istruzione e della formazione in Europa, al fine di creare crescita, occupazione e inclusione sociale.

Revoluce, uno dei fornitori di energia elettrica e gas più giovani presenti in Italia (che, con la sua formula “rivoluzionaria” e = p x c, permette al cliente di non impazzire con bollette incomprensibili, grazie al prezzo al kWh tutto incluso e senza costi fissi) ha ovviamente subito aderito al progetto. «Abbiamo deciso di Investire ancora una volta sul futuro dei giovani al fianco di FMTS Group. La nostra mission è quella di confermare Revoluce come un’azienda virtuosa e rivoluzionaria, non solo sull’aspetto energetico!», afferma il CEO e Founder Giuseppe Dell’Acqua Brunone.

FMTS Group è un ente di formazione professionale con alle spalle oltre 300 mila ore di formazione erogata, che ha come obiettivo la costruzione di percorsi di crescita continua, finalizzati al potenziamento delle attitudini e al miglioramento delle performance di persone e aziende.

Lara, Mara, Benedikt e Timo sono stati selezionati per fare esperienza all’interno di Revoluce. Per 4 settimane, fino al 23 luglio, avranno modo di conoscere da vicino il lavoro svolto quotidianamente in azienda e potenziare le loro conoscenze e capacità in ambito grafico, il percorso su cui i ragazzi di Colonia hanno concentrato i propri studi.

«Non solo la pratica con Illustrator, Indesign e Photoshop… Per i nostri giovani ospiti tedeschi – spiega Dell’Acqua Brunone la vera opportunità sarà il poter vivere, per la prima volta in vita loro, l’ambiente lavorativo, caratterizzato dallo “stare dietro una scrivania”, dagli orari, dalle pause caffè… Insomma, la consueta vita da ufficio. Un’esperienza da vivere insieme a Flavia, Alessandra, Mario, Emiliano, Luigi, Agostino, Pietro e, ovviamente, me!».

Molto positive le impressioni dei ragazzi. Per Mara, Revoluce è un punto di partenza molto importante. Qui ha trovato una visione profonda del mondo lavorativo e si sente coinvolta in progetti reali. Timo afferma che è l’occasione perfetta per approfondire una diversa cultura del lavoro, aggiungendo di sentirsi in buone mani. Benedikt è entusiasta e descrive l’ambiente come giovane, stimolante e pieno di nuove sfide. Lara, addirittura, si sente parte integrante dei progetti di Revoluce, riuscendo a dare libero sfogo alla sua creatività, imparando cose nuove. 

«I ragazzi sono molto soddisfatti del percorso che stanno facendo e ci stanno dando una mano nel portare avanti progetti che ci saranno utilissimi nei prossimi mesi» – dichiara Mario Turco, tutor della formazione.

Un progetto, quello di Erasmus+, coerente con l’anima di Revoluce, nata nel 2016 proprio da un gruppo di ragazzi salernitani under 30 che sono riusciti a rivoluzionare il mercato grazie all’idea dell’energia ricaricabile. «Chissà che il team non possa davvero arricchirsi con le competenze e la voglia di fare di questi promettenti ragazzi! Il nostro prossimo progetto, ora, sarà l’avvio di un laboratorio che dia occasione ai più giovani di formarsi in azienda. Esperienza che sarà utile anche a noi, per trarre dalla loro energia continue nuove idee», conclude Dell’Acqua Brunone.

Alessandro Maola Comunicazione

Via Veneto, 54b – 00187 Roma

06.8777.8605  | 339.233.55.98
www.alessandromaola.it  |