Arte, scuola, sostenibilità e bellezza per il cambiamento, ma anche intervento concreto per la pulizia dell’aria e per nuovi futuri possibili: il 21 settembre 2022 per la Giornata Mondiale Zero Emissioni – Zero Emissioni Day, la no profit italiana Yourban2030 fa incontrare Stati Uniti e Italia con due eventi nel segno dell’Agenda2030 e il coinvolgimento di oltre 2000 giovani.

Uno a New York in collaborazione con il Dipartimento dell’istruzione di New York City e all’interno della prestigiosa High School of Art and Design di Manhattan e l’altro in Abruzzo, nello scenario del museo a cielo aperto di Borgo Universo ad Aielli (AQ).

Un ponte tra Italia e Stati Uniti, che si incontrano virtualmente parlando alla società civile attraverso gli occhi di artisti e studenti, proponendo pratiche di cambiamento quotidiano, responsabilità condivisa e intervento urbano nell’ottica di emissioni zero e decrescita. 

Perché per ridurre le emissioni è necessario partire dalle scelte quotidiane, fatte dalla gente comune, attraverso soluzioni più sostenibili.

Nell’ambito della settimana del clima di New York, Yourban2030 ospiterà presso la High School of Art & Design di Manhattan una giornata evento dedicata alle soluzioni creative per la qualità dell’aria in cui gli studenti presenteranno 185 metri quadrati di eco-murale insieme ad eventi collaterali – rigorosamente a impatto zero – e all’innesto sul tetto di un giardino e di una nuova area verde aperta alla città, nel suo cuore pulsante.

Gli eco-murales – opere di street art in grado di eliminare l’inquinamento atmosferico, contribuendo al miglioramento della qualità dell’aria – arrivano così nel cuore di New York, con un progetto nato con gli studenti su tre temi fondamentali: sostenibilità, identità e inclusione. Un intervento artistico di pattern e colori che ha visto coinvolti centinaia di ragazzi e che renderà più pulita l’aria di Manhattan, eliminando ogni giorno i gas tossici prodotti da 39,6 auto a benzina e 105, 5 kg di CO2 nell’aria.

Da una sponda all’altra dell’Oceano, sempre il 21 settembre 2022, a Borgo Universo (Aielli – AQ) prenderà vita Costellazioni, il nuovo progetto dedicato agli under 35 italiani di Negroni Salumi in collaborazione con la no-profit Yourban2030 e sotto la direzione artistica di Palomart Network. Il progetto entra nel vivo il 21 settembre con l’inaugurazione del suo primo murale all’interno del piccolo museo a cielo aperto abruzzese, riscoperto e rivalorizzato da un gruppo di giovani, grazie all’arte di strada e all’astronomia. In occasione della Giornata Mondiale Zero Emissioni – Zero Emissioni Day, l’artista francese Zoer – famoso per aver trasformato 144 auto abbandonate nella più antica discarica della Francia in una monumentale palette di colori (Solara)  – affiancato dallo street artist napoletano Giovanni Anastasia, firmerà il primo eco-murales di Borgo Universo, ispirato alle parole chiavi rispetto ed equilibrio, scelte da oltre 600 ragazzi e ragazze che hanno risposto alla call to action lanciata online a luglio.

Con questo doppio appuntamento, come una grande festa inclusiva e a impatto zero, la no profit italiana Yourban2030 vuole creare un ponte virtuale tra New York e Italia, per dimostrare, in occasione della Giornata Mondiale Zero Emissioni la necessità di azioni comuni, che vedano partecipi le istituzioni ma anche la gente comune nella sua quotidianità. 

“Siamo entusiaste di aderire a questa giornata mondiale – promossa da Climate Leadership Coalition – che accende i riflettori sulle tematiche dell’ambiente” spiega la presidente di Yourban2030, Veronica De Angelis “e siamo soprattutto fiere di averlo fatto rendendo protagonisti gli studenti in due paesi diversi, portando contemporaneamente avanti la nostra mission di far incontrare aziende e istituzioni, sensibilizzando, attraverso l’arte, le une e le altre. Perché il linguaggio artistico supera confini geografici e linguistici, come deve essere la lotta quotidiana di ognuno di noi per un’aria più pulita e per una sostenibilità globale”.

La pittura purifica aria Airlite – riconosciuta dalle Nazioni Unite come una delle quattro per contrastare l’inquinamento – è una tecnologia che si applica come una semplice pittura, che con l’azione della luce elimina agenti inquinanti come gli ossidi di azoto, benzene, formaldeide, trasformando ogni parete in un depuratore d’aria naturale.

Ufficio stampa HF4
Marta Volterra marta.volterra@hf4.it (+39) 340.96.900.12
Valentina Pettinelli press@hf4.it (+39) 347.449.91.74
Alessandra Zoia alessandra.zoia@hf4.it (+39) 333 762 3013