Oggi gli obiettivi di un brand assumono un valore superiore rispetto alla convenienza nei processi d’acquisto, e un terzo dei consumatori sono disposti anche a rinunciare ai loro prodotti preferiti qualora un brand non gli ispirasse più fiducia. Nel processo di acquisto, infatti, le priorità sono diventate la sostenibilità e la trasparenza, e la coerenza con la propria scala di valori, e i consumatori sono disposti a pagare fino al 37% in più per i brand nei quali si riconoscono maggiormente.

Ciò è quanto emerge da un nuovo studio di IBM sulle tendenze dei consumatori a livello globale, realizzato in collaborazione con la National Retail Federation (NRF), che ha coinvolto quasi 19.000 consumatori, di età compresa tra i 18 e i 73 anni provenienti da 28 Paesi, al fine di comprendere l’evoluzione delle decisioni di acquisto individuali e supportare le aziende di qualsiasi area commerciale nella gestione delle complessità.

Per aiutare i retailer a conquistare quote di mercato in modo innovativo, IBM ha inoltre stilato una serie di consigli:
* Guadagnare la fiducia dei consumatori attraverso la trasparenza e la tracciabilità: con l’incremento degli acquisti d’impulso, le aziende devono essere in grado di andare oltre la semplice convenienza e rapidità dell’offerta per differenziarsi, facendo leva su informazioni quali processi produttivi, qualità degli ingredienti, origine etica e sostenibile, condizioni di lavoro.                                                                                                                               * Misurare la sostenibilità attraverso l’impatto economico: I brand purpose driven sono chiamati a contribuire in modo significativo alla costruzione di un’economia sostenibile e circolare per le generazioni future. Al fine di preservare le risorse ed eliminare gli sprechi, la sostenibilità deve essere integrata e misurata end-to-end e nell’intera catena di approvvigionamento. * Offrire valore attraverso la flessibilità: le interazioni digitali hanno una sempre maggiore influenza sulle abitudini di acquisto, pertanto i negozianti devono essere in grado di offrire una customer experience coerente su tutti i canali di vendita. La sfida principale, dunque, è quella di implementare rapidamente l’infrastruttura tecnologica già presente negli store per soddisfare costantemente le aspettative dei clienti.

Al seguente link è possibile scaricare il report completo “Meet the 2020 consumers driving change”: www.ibm.com/thought-leadership/institute-business-value/report/consumer-2020

Ufficio stampa:

Nadia Lauria
Account Director
T +39 (02-57378553)
M +39 (335-6962981)
E nlauria@webershandwickitalia.it
Via Vigevano 18
20144, Milan, Italy
webershandwick.it