5   Informazioni

  1.    +  Fincons Group rafforza competenze ed offering in ambito publishing con l’acquisizione del ramo d’azienda IT Factory del Gruppo Mondadori

Fincons Group, società di IT business consulting e system integration internazionale con sedi in Italia, Svizzera, UK, Francia, Germania e US, annuncia l’acquisizione del ramo IT Factory del Gruppo Mondadori, già cliente e partner consolidato del Gruppo Fincons.

“Da oltre 36 anni investiamo costantemente per sviluppare un’offering sempre all’avanguardia, portando innovazione digitale nei diversi settori target per il nostro Gruppo, in Italia e sempre più all’estero – afferma Michele Moretti, CEO di Fincons Group. – Con questa acquisizione abbiamo rafforzato ulteriormente la nostra partnership già attiva e proficua con il Gruppo Mondadori, nostro cliente e partner da diversi anni, che abbiamo avuto il piacere di affiancare in diverse fasi del suo cambiamento del business e delle tecnologie, in un settore che nel tempo si è notevolmente trasformato.”

L’acquisizione andrà a potenziare ulteriormente i servizi di delivery di Fincons Group in ambito publishing, che già ben si contraddistinguono attraverso le forti competenze del Delivery Center di Bari che con oltre 700 professionisti offre servizi di IT Smartshore, ma anche ben supportati dalle attività di consulenza e delivery delle altre sedi del Gruppo.

Fincons Group valorizzerà inoltre ulteriormente il proprio business in Francia, dove ha da poco aperto una nuova sede, a Parigi. Fincons gestirà nella fattispecie la piattaforma degli abbonamenti alle riviste di Reworld Media Magazines SAS (già Mondadori France), attività fortemente strategica del gruppo digitale francese, proprietario di un network media internazionale.

“Sono molto orgoglioso di come il nostro Gruppo abbia aggiunto un altro importante tassello nel suo percorso di crescita. L’acquisizione è infatti per noi una conferma del posizionamento acquisito in tanti anni di lavoro con i più importanti nomi del mercato media e publishing, ed un’occasione per farci conoscere con ancora più forza in un paese competitivo come la Francia, dove abbiamo iniziato già da qualche tempo a collaborare con diversi nomi importanti del settore media.” conclude Francesco Moretti, Deputy CEO di Fincons Group e CEO di Fincons France.

Josephine Ornago

<josephine.ornago=finconsgroup.com@tmg.vrfy.email>

+39 320 2921051

2.     +  ENERBRAIN A MILANO PER L’EFFICIENZA ENERGETICA DI TORRE J

Un algoritmo intelligente per tagliare i consumi.

A Milano, nel cuore del Centro Direzionale Lorenteggio, Enerbrain ha curato la riqualificazione energetica di Torre J: 12 piani e 6.000 mq interamente adibiti a uffici di proprietà di FLE ITALIA FUND 1.

È bastato un solo giorno per installare il sistema, governato da un sofisticato algoritmo di intelligenza artificiale. Il risultato è un taglio del 30% dei consumi ma anche un innalzamento al 98% del tempo di comfort.

Come richiesto dal comittente, è stato così possibile comprimere il costo delle utenze – anche per la climatizzazione – pagate dai tenant che affittano gli spazi.

Riduzione degli sprechi e miglioramento della qualità dell’aria all’interno dell’edificio hanno comportato anche un calo della CO2 immessa dell’ambiente di ben 40 tonnellate ogni anno.

L’edificio

Inaugurata nel 2007, Torre J è alta 60 metri e ha una volumetria complessiva che raggiunge i 30.000 metri cubi. Per tipologia costruttiva e utilizzo dei materiali – marmo di Carrara abbinato a una facciata continua – la struttura realizza un’ideale continuità con il tessuto urbano circostante.

L’involucro vetrato che la caratterizza è però anche il suo punto debole, perché determina forti squilibri nelle temperature interne in base all’esposizione solare.

Come prima cosa Enerbrain ha dunque commissionato un Flash Audit allo studio di ingegneria e progettazione 3i. L’analisi preliminare ha subito evidenziato consumi eccessivi, indice di uno squilibrio nel funzionamento dei sistemi HVAC di climatizzazione e ventilazione.

Si è così deciso di intervenire sulla regolazione della ventilazione e sulla gestione dinamica della temperatura. Obiettivo: raggiungere i valori ideali per ogni ora del giorno, tagliando gli sprechi.

Enerbrain ha installato 50 sensori ambientali plug&play in tutta la struttura, 3 attuatori sulle unità di trattamento aria (UTA) e 2 sulle pompe di calore polivalenti per il raffrescamento.

In questo modo, l’energy manager può ora monitorare in tempo reale le prestazioni dell’edificio, valutare il consumo di elettricità per la climatizzazione e verificare l’effettivo livello di comfort nei diversi ambienti.

La proprietà può inoltre sfruttare il vantaggio di un sistema scalabile, e potrà integrare in futuro la gestione energetica di altri edifici.

Post/Tweet: A Milano #TorreJ ha scelto la tecnologia #Enerbrain per l’efficienza energetica, tagliando i consumi del 30%.

Informazioni www.enerbrain.com/it

Enerbrain

Nata nel 2015 all’interno dell’Incubatore Imprese Innovative del Politecnico di Torino, Enerbrain ha messo a punto soluzioni di retrofit energetico per grandi edifici che consentono drastici tagli ai consumi nonché il sensibile miglioramento del comfort interno. L’azienda sta crescendo sui mercati internazionali e dopo l’apertura di sedi in Giappone e Spagna, e l’attivazione di collaborazioni con multiutility e grandi gruppi industriali, sta preparando lo sbarco in Medio Oriente.

UFFICIO STAMPA THREESIXTY di Gabriella Braidotti +39 011547471 +39 3483152102

Via Vagnone 1, 10143 Torino – www.threesixty.

3.  + Chiusure straordinarie e smart working, Axitea risponde all’aumento del livello di rischio

Il Global Security Provider attiva specifici servizi di sicurezza fisica e cyber per rispondere all’aumento di livello di rischio delle aziende

Una visione unificata per garantire la massima protezione ad ogni organizzazione

 L’epidemia di Coronavirus attualmente in corso sta rivoluzionando di fatto il modo di lavorare di ognuno di noi. Le aziende sono state chiamate a rivedere le loro modalità organizzative in tempi brevi, per rispettare le direttive governative o semplicemente per tutelare maggiormente i lavoratori.

Molte organizzazioni hanno adottato formule di smart working o addirittura optato per chiusure straordinarie delle proprie strutture. Questo ovviamente apre una serie di problematiche legate alla sicurezza, sia fisica che cyber. Molte di queste strutture – stabilimenti produttivi e uffici – si trovano ad essere vuote o comunque presidiate in modo molto più ridotto, in una situazione che eventuali malintenzionati potrebbero cercare di sfruttare a loro vantaggio. Sotto l’aspetto cyber invece, la scelta in molti casi obbligata dello smart working deve essere accompagnata dall’adozione di una serie di best practice che rendano sicure sia le comunicazioni tra azienda e dipendente che gli strumenti di lavoro utilizzati da quest’ultimo. 

Per rispondere alla crescente richiesta di sicurezza delle aziende in un momento di incertezza come questo, Axitea ha predisposto la possibilità di rafforzare la protezione attualmente in essere con alcuni servizi integrativi. In particolare, in aggiunta ai servizi attualmente erogati, per il periodo richiesto, è possibile usufruire anche di intervento 24/24 delle pattuglie in caso di allarme e di ispezioni aggiuntive notturne e/o diurne.

Come Global Security Provider, Axitea offre consulenza per redigere e implementare un piano di gestione della crisi, che salvaguardi la continuità di business e al tempo stesso permetta di garantire sicurezza agli asset e alle comunicazioni, integrando le proprie competenze specializzate. In ambito cyber, sono stati implementati servizi di consulenza e sicurezza gestita per la protezione dei laptop, in questo momento particolarmente soggetti ad attacchi in ottica di tema smart working. Infine, è stato posto particolare focus sulla linea dei servizi di sicurezza personali Ayuto, pensati proprio per proteggere il lavoratore isolato.

 “La situazione eccezionale che stiamo vivendo richiede una visione di insieme, che comprenda tutti gli aspetti della sicurezza, oltre grande flessibilità sia da parte delle aziende che delle realtà che forniscono loro servizi fondamentali, come è il caso della protezione”, spiega Marco Bavazzano, CEO di Axitea. “Axitea è da sempre vicina alle aziende distribuite sul territorio, forte di una competenza più che decennale e di competenze specialistiche avanzate. Offrire servizi di sicurezza avanzati in modalità flessibile è il nostro modo per supportare al meglio i clienti ed aiutarli a superare questa emergenza.”

Axitea

Axitea opera come Global Security Provider integrando servizi di vigilanza con tecnologie innovative e sistemi di protezione fisica e cyber all’interno di un mercato in forte trasformazione per la convergenza tra informatica, telecomunicazioni, controlli, automazione ed Internet of Things. Grazie a conoscenze, competenze ed esperienze sviluppate nel tempo in ambito Vigilanza, Sicurezza e Privacy, Axitea offre una vasta gamma di servizi, che vanno dalle attività di presidio del territorio e di gestione proattiva degli allarmi e degli interventi, allo sviluppo di competenze specialistiche nella progettazione, realizzazione, integrazione, manutenzione e gestione di piattaforme e soluzioni tecnologiche dedicate alla sicurezza fisica, al controllo accessi, alla videosorveglianza, al monitoraggio satellitare e alla protezione di infrastrutture ICT.

Contatti stampa

Nico Paciello – Marketing & Communication Manager

Tel. 02 30031502– nico.paciello@axitea.it

Axicom Italia

Chiara Possenti / Sandro Buti

chiara.possenti@axicom.com / sandro.buti@axicom.com

4.    +  Etichette chiare

Vini, pasta, latte, salumi, formaggi, acqua: ben il 10,8% dei 76.290 prodotti alimentari venduti in ipermercati e supermercati italiani riporta in etichetta l’indicazione della regione di provenienza e ha generato oltre 2,34 miliardi di euro di vendite (+2,6% nell’anno terminato a giugno 2019).

A rilevarlo è la sesta edizione dell’Osservatorio Immagino Nielsen GS1 Italy, che ha aggiornato la “classifica” delle regioni in etichetta, sulla base del numero di prodotti a scaffale e del relativo valore delle vendite.

Il Trentino-Alto Adige tiene saldo il primo gradino del podio, sia per numero di prodotti che per giro d’affari (rispettivamente 1,3% e 1,2% del mondo alimentare analizzato), e con un trend di vendita positivo (+2,4%). Seguono, a pari merito per valore di vendita (0,9% del paniere food), Piemonte (+3,1%) ed Emilia-Romagna (+1,3%).

A registrare, però, le migliori performance di vendita è il Molise che vede volare di +28,4% in un anno il sell-out dei prodotti su cui è segnalata in etichetta (pasta in primis). Ottimi risultati anche per Puglia (+13,1%), grazie soprattutto a mozzarelle, pasta e sottoli, e Calabria (+8,7%), con amari, surgelati vegetali e tonno.

Vendite in crescita anche per le altre regioni, ad esclusione di Sardegna, Umbria, Lazio e Abruzzo, che registrano invece lievi cali.

La sesta edizione dell’Osservatorio Immagino è scaricabile gratuitamente dal sito osservatorioimmagino.it.

Nuage Comunicazione – Ufficio stampa GS1 Italy

tel. 3404212323 – email nuagecomunicazione@libero.it

5.      +  ALTIS guarda avanti e inizia un nuovo percorso formativo:

              il Master in Sustainable Business Administration – MSBA

Consapevoli della situazione che l’Europa sta attraversando, riteniamo importante – oggi più che mai – guardare al futuro con responsabilità. Per noi di ALTIS – che in 15 anni di vita abbiamo visto mutare il mondo aziendale e crescere il senso di responsabilità che imprese, enti non profit e istituzioni portano verso tutti gli stakeholder –, significa continuare a sostenere con crescente convinzione un processo di cambiamento che ci consentirà di rendere questo mondo migliore

La sostenibilità sta entrando nella governance aziendale divenendo una delle priorità nelle agende di amministratori, manager e dirigenti. Sta diventando, e lo sarà ancora più in futuro, una leva strategica fondamentale.

Per questo le imprese necessitano sempre più di figure capaci di integrare la sostenibilità nei diversi ruoli e attività.

In risposta a questa esigenza, abbiamo creato il nuovo Master in Sustainable Business Administration, primo percorso formativo full-time nel panorama italiano che permette di sviluppare le competenze integrate di management responsabile e intende formare agenti di cambiamento che, nelle diverse funzioni e attraverso alleanze strategiche interne ed esterne, siano in grado di co-creare soluzioni innovative integrate al business e ad alto impatto sociale, ambientale ed economico.

Il Master si rivolge a giovani neolaureati e laureandi (triennali e magistrali). L’obiettivo? Far comprendere pienamente le dinamiche aziendali, formare i manager del futuro e renderli capaci di integrare la sostenibilità nelle diverse attività di gestione. Con un approccio innovativo e pratico, il Master è caratterizzato anche da un percorso di personal & professional development orientato al potenziamento delle soft skill e delle competenze personali.

Passa parola! Conosci un futuro manager? Condividi con lui/lei il nuovo Master ALTIS!                              

ALTIS è pioniera della sostenibilità fin dal 2005: fin dall’inizio della sua storia, ha contribuito alla definizione della figura professionale del CSR Manager, ha realizzato il primo corso italiano per i manager della sostenibilità, che oggi è alla sua 17esima edizione e ha formato oltre 500 manager, e nel 2006, ha promosso la costituzione del CSR Manager Network, la rete dei professionisti della sostenibilità.

Sin dalla sua nascita, svolge attività di ricerca e affianca imprese, enti no profit e istituzioni sui temi della sostenibilità, dalla definizione di obiettivi di lungo periodo alla misurazione dell’efficacia degli interventi, per favorire l’integrazione della sostenibilità nella strategia aziendale. Certa che la sostenibilità debba essere integrata in tutte le attività d’impresa, una delle ragioni per cui ALTIS ha ideato il percorso “Professione Sostenibilità” è proprio la creazione di alleanze per la sostenibilità che coinvolgono in aula non solo i CSR manager, ma anche i loro colleghi delle varie funzioni aziendali.

CONTATTI

Rafael Pitoscia

Università Cattolica del Sacro Cuore

ALTIS, Alta Scuola Impresa e Società

Tel: +39 02 7234.8368 | +39 02 7234.8383

Email: msba.altis@unicatt.it

altis.unicatt.it/msba

——————————————————————————————————————————————-