5  SUGGERIMENTI

1.   +  È un momento difficile per l’Italia e, come in tutti i momenti di difficoltà, gli italiani sanno che l’unione fa la forza e che con la partecipazione di ognuno, andrà tutto bene.

Per questo anche Xiaomi, leader mondiale nella tecnologia e Casa Surace, casa di produzione specializzata sui social, ma soprattutto una famiglia allargata da innumerevoli seguaci, in collaborazione con Urban Vision, media company leader nel fund raising finalizzato alla tutela del patrimonio culturale e alla riqualificazione di aree urbane, hanno scelto di contribuire dando vita a una campagna di comunicazione volta a rinnovare la gratitudine verso le persone chiamate all’azione per fronteggiare l’emergenza, ma anche l’invito delle Istituzioni a rispettare le misure di contenimento del contagio, attraverso l’attuazione di comportamenti socialmente responsabili.

 Volto e protagonista della campagna è lei: Nonna Rosetta, la saggia di Casa Surace che, con il suo spirito e la sua spontaneità è stata capace di entrare nelle case e nei cuori degli italiani, ma soprattutto di attirare l’attenzione del mondo intero, diventando una vera star del web, nonché una ambasciatrice di responsabilità sociale.

 Chi meglio di lei, potrebbe interpretare con semplicità e naturalezza i messaggi pensati per questa iniziativa? Questa è la domanda che ha spinto Xiaomi a scegliere di coinvolgere Casa Surace nel progetto nato in collaborazione con Urban Vision, per ringraziare tutti gli attori coinvolti in prima linea – medici, infermieri, volontari, forze dell’ordine, protezione civile, farmacisti, dipendenti di supermercati, edicolanti, operai, giornalisti…- ma anche a sensibilizzare l’opinione pubblica.

Due le creatività sviluppate per l’occasione, pensate per essere visualizzate in successione. Nonna Rosetta prima ringrazia chi, in questa situazione eccezionale, varca ogni giorno la porta di casa per recarsi al lavoro, consapevole di farlo per una buona causa, poi dà una ripassata a chi, refrattario alle regole imposte dalla quarantena, è irresponsabilmente in giro a far niente, non curante dei potenziali rischi per sé e per chi lo circonda.

 La campagna out of home, con doppia creatività, sarà on air nelle principali aree di Milano fino al 31 marzo, sui circuiti di maxi led digitali messi a disposizione gratuitamente da Urban Vision.

 #IoRestoaCasa

Valentina Zunino

Senior Account Executive

LEWIS  


Via Dante, 4  –  Milano, 20121 


T  +39 02 36531375  –  M +39 3371114508

teamlewis.com

LEWIS Communications Srl, Via Dante, 4 – 20121 Milano –

2.   + ALFAPARF MILANO HOME SALON

Tanti tutorial con i consigli degli hairstylist per prendersi cura della propria bellezza anche a casa

Alfaparf Milano, brand italiano #1 nel settore dell’hair care professionale*, mette a disposizione l’expertise dei suoi hairstylist promuovendo l’iniziativa Alfaparf Milano Home Salon, che permette di continuare a far vivere anche a distanza il forte legame tra parrucchieri e clienti. Con Home Salon sarà dunque possibile prendersi cura della propria bellezza anche durante le giornate di permanenza in casa.

Sull’account Facebook ufficiale del brand sono infatti già disponibili tanti contenuti video originali Home Salon pensati per venire incontro alle differenti esigenze che potrebbero presentarsi in questi giorni. Veri e propri tutorial per imparare, ad esempio, come realizzare una facile e veloce pettinatura per una videocall di lavoro o come ovviare al problema della ricrescita e come non rovinarsi i capelli con piastra e phon. Il gruppo Alfaparf vuole così comunicare la propria vicinanza a tutte le persone, portando un sorriso o un momento di leggerezza anche in queste giornate.

I primi video Home Salon, realizzati in collaborazione con diversi hairstylist, stanno riscuotendo un grande successo sia in termini di visualizzazioni che di condivisioni, a riprova di come la cura dei capelli rimanga sempre un tema caro a tutti.

Per seguire i video e rimanere aggiornati sulle novità Home Salon, l’appuntamento è ogni giorno su www.facebook.com/alfaparfmilanoitaly.

goigest@goigest.com

3.    + Quarantena e salute del sonno: i consigli degli esperti per scegliere gli integratori naturali giusti, dormire bene e alleviare l’ansia

Le limitazioni e lo stress connessi all’emergenza che stiamo vivendo hanno effetti negativi sul sonno e sull’umore aggravando le condizioni dei pazienti affetti da ansia e attacchi di panico. I suggerimenti di Metagenics Academy: «Gli integratori alimentari che associano estratti vegetali, magnesio, vitamine B attive e melatonina possono essere un valido aiuto. Ma è fondamentale, anche in quarantena, curare stile di vita e alimentazione».

Di norma un terzo degli italiani adulti ha sofferto di disturbi del sonno nel corso della propria vita, ma oggi la frequenza è in aumento a causa della crisi sanitaria che tutti stanno vivendo. In quarantena è fondamentale seguire alcune regole per mantenere il benessere psicofisico: a indicarle sono gli esperti di Metagenics Academy, la divisione di Metagenics (produttore di integratori alimentari ad alto impatto) impegnata nello studio e nella divulgazione della medicina funzionale.

«Oltre allo stress e alle preoccupazioni connessi all’emergenza che stiamo vivendo – spiega Maurizio Salamone, direttore scientifico di Metagenics Italia – ci sono le limitazioni agli spostamenti, l’impossibilità di svolgere attività fisica all’aperto e lo stravolgimento dei ritmi quotidiani. Non possiamo pensare che tutto questo non si rifletta anche sulla nostra capacità di gestire lo stress e sulla qualità del sonno. Dormire male, oltretutto, acutizza ulteriormente l’ansia e il nervosismo, innescando un circolo vizioso che porta a sentirsi sempre stanchi».

 Un grosso errore, che molti fanno, è quello di abusare di sonniferi, farmaci molto utili ma controindicati in molti gruppi di pazienti: «Si tratta di farmaci che devono essere assunti per un periodo limitato e dietro controllo medico – sottolinea Salamone –. Non solo possono indurre dipendenza, ma comportano anche una serie di possibili effetti indesiderati come disturbi della memoria, minore capacità di concentrazione, capogiri e sonnolenza diurna». Una soluzione non farmacologica è rappresentata dall’uso combinato di estratti vegetali e micronutrienti in grado di sostenere l’addormentamento e la qualità del sonno. «Estratti vegetali come valeriana, melissa e passiflora influiscono positivamente sulle attività del recettore GABA, un neurotrasmettitore con azione inibitoria che aiuta a rilassarsi, a ridurre stress e ansia e facilita il ciclo naturale del sonno, oltre ai noti effetti calmanti» spiega Salamone.

Il magnesio è un minerale indispensabile per contrastare stress, stanchezza, ansia ed eccessiva emotività. «Le quantità raccomandate, 240mg al giorno per adolescenti e adulti, spesso non vengono raggiunte con la sola dieta ed è quindi importante integrare» osserva Salamone. Attenzione alla forma con cui si assume il magnesio: «Per garantirne un assorbimento completo e graduale è preferibile assumere integratori che ne contengono due forme diverse: glicerofosfato di magnesio, che è molto ben tollerato il cui assorbimento avviene nella prima parte dell’intestino tenue, e bisglicinato di magnesio, il cui assorbimento avviene nella seconda parte dell’intestino tenue in un tratto abbastanza lungo». Inoltre, per ottenere un effetto ottimale sul sonno, un buon integratore dovrebbe contenere nella sua formulazione anche le vitamine B6, B9 e B12, la teanina e la melatonina.

 Tutto questo va affiancato a un corretto stile di vita e a un’alimentazione equilibrata. Il primo consiglio da seguire, e il più impegnativo viste le restrizioni attive in questi giorni, è cercare di mantenere i propri ritmi e orari abituali. «È il ritmo regolare sonno-veglia a determinare la qualità del riposo notturno – spiega Salamone –. Per questo, anche se non bisogna andare a scuola o in ufficio, sarebbe bene svegliarsi e coricarsi sempre alla solita ora». Il lavoro da casa, che molti stanno sperimentando, non deve voler dire essere operativi e connessi ininterrottamente tutto il giorno: occorrono pause, e soprattutto stare lontani dagli schermi almeno un paio d’ore prima di addormentarsi. L’alimentazione ha un ruolo chiave nel garantire il buon riposo: «Anche se in questo periodo la tentazione è quella di “coccolarsi” con il cibo, bisogna sempre mantenere l’equilibrio – sottolinea Salamone –. Andare a letto subito dopo un pasto troppo abbondante porta a un sonno disturbato, ma bisogna evitare anche l’opposto, cioè coricarsi a stomaco vuoto, se non ci si vuole svegliare per la fame nel cuore della notte».

La mancanza di movimento è un altro tasto dolente e occorre sforzarsi di rimanere attivi pur stando in casa: «Un po’ di esercizio fisico tutti i giorni rappresenta un grande aiuto per il sonno» conclude Salamone, che però avverte: «Gli esercizi non vanno mai fatti appena prima di andare a letto; in quel momento bisogna preferire esercizi di rilassamento, respirazione e/o meditazione».

Metagenics – Metagenics, produttore e distributore leader di micronutrizione di livello scientifico, è un gruppo attivo a livello globale. Metagenics Europe serve e coordina l’intero mercato europeo dalla sua sede centrale a Ostenda (Belgio). Questa è anche la sede dell’azienda di produzione. Metagenics Europe impiega 300 persone in Belgio, Paesi Bassi, Germania, Francia e Italia e ha registrato un fatturato totale di 68 milioni di euro nel 2019. La sede di Metagenics Italia è a Milano. www.metagenics.it

Ufficio stampa Metagenics Italia: Eo Ipso

Info: Miriam Giudici – mgiudici@eoipso.it, 346 3907608

4.    + Coronavirus: Plastic Free, guanti e mascherina gettati a terra inquinano il Pianeta e diffondono la pandemia

 Luca De Gaetano, “così diventiamo il nuovo virus della Terra”

 Gettare guanti e mascherine anti-Covid 19 non solo inquina il nostro Pianeta ma può contribuire a diffondere il virus. La denuncia è dell’associazione Plastic Free che in questi giorni ha documentato, fotografando, guanti e mascherine gettati a terra, fuori dalle attività commerciali, sui marciapiedi, dietro automobili parcheggiate. L’associazione guidata da Luca De Gaetano e attiva nella lotta contro la plastica, nelle sue pagine social ha infatti pubblicato immagini tristemente eloquenti che in sole 48 ore hanno raggiunto l’indignata visualizzazione di oltre 2 milioni di utenti. Immagini, diventate subito virali, che hanno immediatamente innescato la protesta di alcuni sindaci che hanno prontamente richiamato all’ordine i loro concittadini minacciando denunce in Procura.

“Non dobbiamo diventare il nuovo virus del Pianeta Terra – sottolinea il Presidente di Plastic Free,  Luca De Gaetano -, perchè in un momento così difficile e di emergenza come questo, gettare guanti e mascherine a terra oltre ad essere poco igienico, è una forma di egoismo e una mancanza di rispetto verso il prossimo, non solo verso il Pianeta. In un periodo così difficile dobbiamo prestare maggiore attenzione alle nostre azioni quotidiane poiché i danni che provochiamo oggi ce li ritroveremo domani”.

Per De Gaetano, poi, questo comportamento potrebbe contribuire alla diffusione della pandemia perchè il virus sopravvive anche alcuni giorni sulla plastica. “Secondo alcuni ricercatori statunitensi – spiega De Gaetano – il virus sulla plastica può sopravvivere fino a tre giorni. Una tesi confermata da alcuni virologi che hanno specificato che per un completo azzeramento dell’infettività sulla plastica ci vogliono fino a 72 ore. Non dico certo che qualcuno raccoglie da terra certi rifiuti volontariamente, ma una cosa del genere mette comunque a rischio le persone, come ad esempio gli operatori ecologici”.

Secondo De Gaetano, quindi, basta solo fermarsi un attimo a riflettere per evitare comportamenti del genere. “Questa quarantena rallenta i nostri ritmi e ci lascia grande spazio per riflettere. Le mascherine e i guanti monouso devono essere gettati negli appositi contenitori. L’abbandono dei rifiuti – conclude il Presidente di Plastic Free – è sempre un atto irresponsabile ma, oggi, tale comportamento è incomprensibile e addirittura pericoloso”.   

Ufficio stampa Plastic free

press@progetto-comunicazione.it

5.   + “IO ESCO CON LA FANTASIA”

 ON AIR LA CAMPAGNA DI COMUNICAZIONE DEL GRUPPO MONDADORI 

 Il set potrebbe essere la casa di ognuno di noi in questi giorni inusuali e tutti uguali, in cui trascorriamo ore e ore impegnati a giocare con i nostri bambini, chattando ininterrottamente con amici e colleghi, facendo merende su merende per far passare il tempo, senza perdere mai di vista gli ultimi aggiornamenti delle notizie. Una nuova quotidianità domestica, che può diventare monotona e impegnativa, e da cui possiamo evadere, almeno con la fantasia, affidandoci alla lettura di un buon libro.

 Questo il messaggio rivolto a tutte le famiglie italiane dal Gruppo Mondadori che, attraverso una campagna di comunicazione, vuole dimostrare a tutti la propria vicinanza in questi giorni di tensione e distanza forzata dalle persone care, dagli amici e dalle proprie abitudini quotidiane.

 Al centro della narrazione dello spot, on air da oggi in TV e sui social network, l’importanza e il valore della lettura, ora più che mai. I libri, anche in questa particolare situazione di emergenza, possono fornire a tutti, adulti e bambini, uno strumento di svago e intrattenimento, di riflessione, apprendimento e arricchimento personale, contribuendo alla diffusione delle idee e della cultura.

 Lo spot Io esco con la fantasia, ideato dal Gruppo Mondadori, vuole ricordare – con tono positivo e strappando anche un sorriso – che leggere permette di crescere e liberare la mente. Tra le pagine di un libro si possono vivere infinite storie senza uscire di casa, come recita l’hashtag che firma il progetto: #IoEscoConLaFantasia.

 La campagna, curata da GittoBattaglia22, è stata lanciata oggi sui profili social del Gruppo Mondadori e in contemporanea sulle pagine Facebook e Instagram delle case editrici Mondadori, Einaudi, Rizzoli, Sperling&Kupfer, Mondadori Electa, Piemme, Electa, Mondadori Education e Rizzoli Education, dei brand e di Mondadori Store, che contano complessivamente circa 34 milioni di follower sui social.

 Lo spot TV è on air sulle reti Mediaset da oggi fino al 3 aprile. La pianificazione prevede un mix articolato con format da 30” e un cut da 15”, nelle fasce prime time, news e approfondimento

 Mugione, Carmen carmen.mugione@mondadori.it