NOTIZIE

  • Investiamo sui giovani: 100mila euro di contributi per la partecipazione ai Master Full Time 2020

CUOA Business School, con il supporto delle oltre 100 aziende socie sostenitrici mette a disposizione dei giovani laureati/laureandi 100mila euro di contributi finalizzati alla partecipazione ai Master Full Time 2020. 

Il 2020 è un anno che ricorderemo a lungo. L’emergenza Covid-19 ha costretto persone e aziende a un forte cambiamento, di abitudini, di stili di vita e di organizzazione delle attività. Pone inoltre molti interrogativi, in tutti e a tutti i livelli.

Come Business School, CUOA lavora con imprenditori e imprese, con manager e professionisti e con giovani laureati/laureandi. È a questi ultimi e alle loro famiglie che CUOA rivolge la sua nuova iniziativa di Corporate Social Responsability. Grazie al supporto di tutti i CLUB Member, aziende e organizzazioni che sostengono la scuola riconoscendone il valore per la preparazione di capitale umano preparato,  CUOA mette a disposizione 100mila euro di contributi finalizzati alla partecipazione ai Master Full Time 2020.

 “Abbiamo a cuore il futuro dei nostri giovani – spiega il Presidente di CUOA Business School, Federico Visentin – per questo abbiamo coinvolto i nostri soci e deciso con loro, come Consiglio di Amministrazione CUOA, di destinare il 20% dei contributi legati alla membership delle aziende, pari a oltre 100mila euro, ad agevolazioni economiche per favorire la partecipazione di brillanti neolaureati/laureandi ai nostri Master full time.

Come imprenditore, sono fermamente convinto che solo le competenze possono fare la differenza. Nelle nostre imprese, in una situazione complessa e difficile come quella che stiamo vivendo, è e sarà indispensabile avere nuove energie, che si affiancano ai team di collaboratori che già abbiamo. I giovani possono essere portatori di questa energia e sono il nostro futuro. Come Presidente del CUOA, inoltre, ritengo indispensabile che una scuola di management sia a servizio di persone e aziende, abbiamo anche un ruolo sociale. La scelta di investire sui giovani nasce dalla nostra radice storica, perché il CUOA è nato come scuola di specializzazione post universitaria oltre 60 anni fa, abbiamo sempre lavorato con i giovani, fin dalla prima ora. Oggi inoltre abbiamo un’altra motivazione: i giovani non vanno lasciati indietro. Con le loro famiglie vivono un momento di profonda incertezza, forse non credono nemmeno nella possibilità che le aziende vogliano investire su di loro. Con questa iniziativa vogliamo dire loro che non è così: investiamo noi come scuola e investono con noi le nostre aziende socie”.

 I Master full time 2020, tradizionalmente sempre svolti in sede ad Altavilla Vicentina, sono stati completamente riprogettati e partiranno in modalità online già a giugno 2020, proprio per far fronte alla situazione. Il lavoro fatto dalle Direzioni scientifiche e dal team CUOA ha avuto come principale obiettivo il mantenimento dell’approccio concreto, esperienziale, applicativo della didattica, pur con modalità a distanza.

 Le lezioni si svolgeranno in un ambiente virtuale dedicato, che consentirà comunque la massima interazione tra partecipanti e con i docenti. Appena possibile alcune attività si svolgeranno anche in sede.

La modalità combinata online e in sede consente ai giovani di tutta Italia di sostenere l’impegno di studio, limitando al massimo i costi di trasferimento e potendo contare comunque su una esperienza completa, finalizzata all’ingresso nel mondo del lavoro.

 “La riprogettazione di questi percorsi è una risposta concreta e affidabile della scuola – continua Visentin – I giovani troveranno un ambiente virtuale molto vivace, potranno interagire e lavorare in gruppo, saranno seguiti e accompagnati nel loro percorso dal team CUOA. Ad ognuno di loro sarà garantito il lavoro individuale per la valorizzazione del loro talento con un coach e saranno accompagnati in un percorso di avvicinamento al mondo del lavoro. Il team CUOA infatti lavorerà per identificare i progetti di stage, che è obbligatorio, garantito e retribuito dall’azienda ospitante, per gli allievi e ne seguirà l’ingresso in azienda. Invitiamo i giovani a cogliere l’opportunità, è indispensabile non fermarsi e usare il tempo a disposizione, per prepararsi, per iniziare il proprio cammino professionale. Bisogna agire”.

 Per informazioni sui Master Full Time e sui contributi: https://www.cuoa.it/ita/master-full-time-per-giovani-laureandi-e-laureati | Ivana Simeone e Valentina Danieletto, master@cuoa.it.

 I master full time CUOA in formula blended

–              Master in Gestione d’Impresa – Strategia, internazionalizzazione, imprenditorialità – 26ª edizione dal 16 giugno 2020

–              Master Brand Ambassador – Marketing management per i brand lifestyle – 3ª edizione dal 16 giugno 2020

–              Master in Business Innovation – Il master che forma i futuri manager dell’era 4.0 – 10ª edizione dal 4 novembre 2020

–              Master in Retail Management e Marketing – Alla conquista dello shopper multicanale – 18ª edizione dal 4 novembre 2020

Press info:

Consilium Comunicazione

                               Caterina Conserva

                               Account Executive

                           Italia

                           Via Domenichino, 45 – 20149 Milano

                           T (+39) 02 36565485 –       F (+39) 0236565486

                           www.consiliumcom.com

                           cconserva@consiliumcom.it

                           mobile: 3313199036

  •  Bofrost a sostegno del personale sanitario: 1,5 milioni in buoni spesa donati agli ospedali italiani

L’azienda di surgelati a domicilio, oltre ai fondi raccolti nelle ultime settimane fra i clienti delle filiali, farà avere a più di 50 ospedali in tutta Italia buoni spesa del valore di 30 euro da destinare ai sanitari. L’AD Tesolin: «Un sostegno e un segno di vicinanza per non dimenticare i nostri eroi, medici e infermieri, e le loro famiglie provate dall’emergenza»

 Dopo aver raccolto 350 mila euro da destinare a oltre 50 ospedali italiani per l’acquisto di attrezzature sanitarie, Bofrost ora pensa a sostenere direttamente il personale sul campo con un altro gesto concreto: buoni per la spesa alimentare online che medici, infermieri e professionisti impegnati a fronteggiare l’emergenza Coronavirus potranno utilizzare per l’acquisto delle specialità surgelate dell’azienda. A ciascuna delle strutture che hanno beneficiato dei fondi raccolti fra i clienti delle varie filiali in tutta Italia, Bofrost donerà infatti anche un pacchetto da 1.000 buoni spesa del valore di 30 euro. In tutto si tratta di 1,5 milioni di euro messi a disposizione da Bofrost per la spesa alimentare dei sanitari.

 «Vogliamo dare un sostegno e un segno di vicinanza direttamente a quelli che sono davvero i nostri eroi, i sanitari in prima linea nelle corsie, con un pensiero anche alle loro famiglie duramente provate. Quando tutto questo sarà finito, non dobbiamo dimenticarli – spiega l’amministratore delegato di Bofrost Italia Gianluca Tesolin –. Per questo, oltre al denaro raccolto tramite l’iniziativa “Insieme siamo una forza”, le nostre filiali consegneranno agli ospedali anche buoni spesa per l’acquisto online di prodotti Bofrost». Ogni buono presenta un codice univoco da inserire sul sito web di Bofrost; la distribuzione avverrà a cura delle singole strutture, secondo i criteri ritenuti più opportuni.

 Con questa iniziativa di solidarietà Bofrost ha puntato sul legame che ogni filiale instaura con i propri territori, con la clientela e anche, in questo difficile momento, con gli ospedali che in quei territori operano. «Quello con le realtà locali è un legame che abbiamo sempre coltivato – conclude Tesolin –. In particolare, in queste settimane, i nostri venditori continuano con grande impegno a garantire a migliaia di famiglie un servizio indispensabile, quello della consegna in sicurezza di alimentari a domicilio. Un servizio che siamo orgogliosi di poter offrire anche al personale sanitario in tutta Italia con la distribuzione dei buoni spesa, che speriamo possano magari servire a condividere una bella cena in famiglia, quando l’emergenza sarà passata».

Ufficio stampa bofrost Italia: Eo Ipso

Miriam Giudici – mgiudici@eoipso.it – 346 3907608

  • Il Progetto Libellula, primo network di aziende contro la violenza sulle donne, diventa una Fondazione e promuove webinar gratuiti a supporto delle donne in questo periodo di emergenza.

Nato 3 anni fa su iniziativa di Zeta Service per contrastare la violenza e la discriminazione di genere, il progetto è ora diventato una vera e propria Fondazione che vuole portare avanti una profonda rivoluzione culturale, con il sostegno di oltre 30 aziende.

Il Progetto Libellula diventa ufficialmente una Fondazione e porta avanti il suo ambizioso progetto di rivoluzione culturale, cercando di prevenire e contrastare la violenza sulle donne e la discriminazione di genere nel nostro paese. Nata per volere di Zeta Service, azienda specializzata in paghe e amministrazione del personale in outsourcing, e della sua Fondatrice e Presidente Silvia Bolzoni, su idea di Debora Moretti (oggi Presidente della Fondazione) e Marilù Guglielmini (Board Member della Fondazione) la Fondazione coinvolge oggi oltre 30 aziende, in continuo aumento, con un impatto complessivo su oltre 50.000 collaboratori in varie regioni italiane.

 In questo periodo di emergenza la Fondazione oltre a continuare il suo lavoro di sensibilizzazione con le aziende del network, propone una serie di webinar gratuiti condotti da Annalisa Valsasina, psicologa psicoterapeuta esperta in tematiche femminili che collabora con la Fondazione Libellula. Lo scopo di questi incontri virtuali è quello di offrire un supporto a tutte le donne in questa situazione di sovraccarico emotivo, facilitando la comprensione del momento attuale e lo sviluppo di capacità e risorse utili, non solo per affrontare l’emergenza, ma anche per il futuro.

 Il primo webinar “Le emozioni delle donne in epoca Covid19” si terrà lunedì 20 aprile, dalle ore 12:00 alle ore 13:00, e affronterà il tema degli stereotipi di genere, approfondendo le principali emozioni che caratterizzano questo momento e come gestirle al meglio per mantenere lucidità di pensiero e azione, in famiglia e sul lavoro.

 Nel corso dei prossimi incontri, verrà affrontato anche il tema del coraggio. Una qualità che, culturalmente, la nostra società attribuisce agli uomini, concepiti come quelli forti e in prima linea, ma spesso la realtà ci riporta esempi di grandi donne che hanno cambiato la sorte dei fatti. Dalle ricercatrici dell’Ospedale Spallanzani, all’anestesista di Codogno che, forzando un protocollo, ha intuito l’arrivo del coronavirus nel nostro paese, alle ricercatrici del Sacco che hanno isolato il ceppo italiano del virus, sono molte le storie di donne coraggiose nel nostro paese, che con il loro lavoro hanno influenzato le vite di milioni di persone.

 Un appuntamento accessibile solo su prenotazione, che per la Fondazione libellula è davvero molto importante. Al fianco di manifestazioni e azioni concrete per la prevenzione della violenza sulle donne, la Fondazione si propone anche di essere una fonte di ispirazione per tutte le donne, una guida per la crescita personale, per scoprire il loro potenziale e credere in se stesse e nelle proprie capacità.

 Tra i prossimi appuntamenti online:

 Non basta chiedere! Carico mentale delle donne ed emergenza

Giovedì 30 aprile 2020 | 12:00 – 13:00

Come ritrovare e sostenere un equilibrio possibile in una situazione di convivenza forzata e sovraccarico mentale e organizzativo?

https://www.zetaservice.com/it/eventi/non-basta-chiedere-carico-mentale-delle-donne-ed-emergenza.html

 Stare nel cambiamento, un’opportunità per le donne

Giovedì 7 maggio 2020 | 12:00 – 13:00

Scopriamo insieme alcuni piccoli stimoli per vivere il momento in corso come un’opportunità di cambiamento profondo per sé e per il futuro.

https://www.zetaservice.com/it/eventi/webinar-gratuito-stare-nel-cambiamento-un-opportunita-per-le-donne.html

Alessandro Maola

06.8777.8605 | 339.233.55.98

Skype: alessandro.maola

info@alessandromaola.it

  • Herbalife Nutrition Foundation sostiene l’impegno della Croce Rossa Italiana contro il Covid-19

Le donazioni saranno raccolte fino al 30 aprile attraverso il sito web della Fondazione Herbalife Nutrition.

Herbalife Nutrition si unisce agli sforzi delle organizzazioni e delle persone che stanno conducendo la battaglia contro il coronavirus nel nostro paese. Per fare questo, la Fondazione Herbalife Nutrition ha attivato una pagina web dedicata al fine di raccogliere fondi per la Croce Rossa Italiana.

L’iniziativa convoglia i contributi dell’Azienda, i dipendenti, la rete commerciale e di tutti i clienti di Herbalife Nutrition. L’aiuto sarà fornito al fine di soddisfare le esigenze urgenti della CRI, per sostenere i volontari e gli operatori impegnati in prima linea ed aiutare le persone più vulnerabili.

La Croce Rossa Italiana è attiva nell’emergenza Covid-19 con molteplici ruoli, tra cui soccorso, supporto al personale sanitario, logistica, attività di informazione e, in collaborazione con il Ministero della Salute, sta gestendo in modo sicuro il trasporto dei casi sospetti o conclamati verso e tra le strutture sanitarie, attraverso l’utilizzo di speciali mezzi ad alto-biocontenimento.

“Dalla dichiarazione dello stato di allarme, la Croce Rossa Italiana è stata in prima linea, offrendo supporto al personale sanitario, assistendo nelle attività logistiche, di formazione e raggiungendo migliaia di persone con fragilità sociali o sanitarie. Herbalife Nutrition è orgogliosa di poter sostenere un lavoro così lodevole e sappiamo che i nostri dipendenti, i membri della rete commerciale e i clienti saranno i primi a donare e mostrare così la loro solidarietà di fronte a questa crisi. Siamo convinti che insieme saremo in grado di superare questo momento”, ha dichiarato Rebecca Varoli Piazza, Country Director di Herbalife Italia.

Con la sua vasta esperienza nelle emergenze sanitarie, la Croce Rossa Italiana sta assicurando il trasporto sicuro di centinaia di pazienti negli ospedali e in altre strutture di assistenza, al fine di ridurre la mortalità e l’impatto sociale della pandemia. Con il supporto di tutti, l’organizzazione avrà le risorse necessarie per continuare ad affrontare il coronavirus nel nostro paese.

Coloro che desiderano collaborare, potranno fare le loro donazioni attraverso il sito Herbalife Nutrition Foundation fino al 30 aprile,  in modo che l’emergenza possa essere affrontata con una modalità diretta, veloce ed efficace. È importante anche condividere questo messaggio con l’hashtag #iorestoacasaedono per fare in modo che l’iniziativa raggiunga quante più persone possibili e si raccolga il maggior numero di donazioni.

Questa nuova azione di Herbalife Nutrition Foundation in Italia si aggiunge ad altre campagne di responsabilità sociale lanciate dalla sua creazione nel 1980, volte a migliorare la vita dei bambini in tutto il mondo, facilitando l’accesso a una corretta alimentazione e sostenendoli in caso di disastri naturali o crisi sanitarie in tutto il mondo. Ed infatti Herbalife Nutrition ed Herbalife Nutrition Foundation hanno già donato $333,000 per supportare le iniziative del United Nations World Food Programme (WFP) volte ad affrontare questa emergenza mondiale.

Cristiana Ciofalo

Group Director

T + 39 02 57378574 – M +39 348 4401822

E cciofalo@webershandwickitalia.it

Via Vigevano 18 – 20144, Milan, Italy

webershandwick.it