INFORMAZIONI

  • Nuovi racconti per PerDormire con spot tv”

È in onda su alcuni canali Mediaset un nuovo spot tv di PerDormire, brand del Materassificio Montalese. Oltre agli spot tv con Ale&Franz e Alena Seredova testimonial, pianificati su tutte le reti Mediaset già dall’inizio dell’anno, l’azienda ha deciso di creare e pianificare degli spot dedicati al racconto di questa nuova quotidianità.

“Non siamo soliti arrenderci di fronte alle avversità e anche in questo momento così difficile per tutto il mondo, abbiamo deciso di reagire con attività che necessitano di impegno di risorse umane e di impegno economico” dichiara Paolo Luchi, Sales & Marketing Director di PerDormire.

L’azienda vuole infatti dare il suo contributo per questa emergenza sia sul piano pratico che su quello emotivo: se da un lato si è subito adoperata per convertire una parte della produzione per produrre mascherine protettive da donare ad enti e strutture nazionali e locali dall’altro ha deciso di studiare un piano di comunicazione ad hoc per cercare di infondere messaggi positivi e di speranza.

“Lo spot attualmente in onda #momentichecontano è il sequel di #mettiamocicomodi, un racconto dedicato dove il letto fa da protagonista” commenta Luchi “gli spazi della casa si reinventano e la camera da letto non è più solo un luogo per dormire ma diventa un luogo dove lavorare, mangiare, studiare e stare con la famiglia”.

“Oggi stiamo tutti riscoprendo sia valori sociali che valori più pratici. Il comfort domestico, nella sua essenzialità, li racchiude entrambi.” commenta Davide Della Pedrina, CEO di Dilemma, agenzia di comunicazione di PerDormire.

Ufficio stampa: Kairoscomunicazione sas

Tel. 0371.41.23.98

e-mail: mariagrazia@kairoscomunicazione.com

e-mail: federica@kairoscomunicazione.com

e-mail: lorella@kairoscomunicazione.com

Agenzia di comunicazione: Dilemma

Direzione Creativa: Matteo Sozzi / Alberto Pascazio

Strategic Planner: Francesca Ranza

Client Manager: Chiara Anglese

  • GIORNATA MONDIALE DELLA TERRA – 22 APRILE : AMREF E “CIELO E TERRA” PER DIFENDERE IL VALORE DELL’ACQUA

 Nella Giornata Mondiale della Terra, istituita nel 1970 per la conservazione delle risorse del pianeta, la ong sanitaria più grande dell’Africa e l’azienda vinicola vicentina rilanciano il loro impegno a favore dell’accesso acqua.

Dietro al corto narrato dalla voce di Fiorella Mannoia, che Amref ha dedicato all’acqua, c’è il sostegno di una longeva e importante azienda vinicola. “Per fare un litro di vino ci vogliono 600 litri di acqua” afferma Pierpaolo Cielo vicepresidente di Cielo e Terra “l’acqua è un fattore critico della nostra filiera, per questo conosciamo molto bene e siamo sensibili al tema idrico”. L’azienda nata nel 1908 ha sostenuto il progetto di Amref – più grande ong che si occupa di salute in Africa – per garantire acqua pulita in Kenya. In occasione della Giornata Mondiale della Terra le due realtà sono protagoniste  del video di backstage del cortometraggio “Qualcosa si è rotto”. Video backstage girato nel viaggio di Pierpaolo Cielo in Kenya, nei mesi scorsi.

 A Vinitaly 2019 la scintilla del Kenya e dell’accesso all’acqua in favore dell’Africa. La nostra è un’azienda molto impegnata nel sociale. In Sierra Leone avevamo già realizzato 32 pozzi, per un totale di 30 milioni di litri d’acqua. Vogliamo cercare, con altri progetti idrici, di compensare l’acqua che usiamo per produrre vino. Grazie ad un prezioso incontro con un nostro cliente del Kenya, abbiamo poi trovato in Amref una ong locale che ci ha portato sul campo a vedere i suoi progetti” continua Pierpaolo Cielo “la condivisione del pozzo e il coinvolgimento della comunità intorno a quel bene, così prezioso, è quello che più mi ha colpito nell’incontro con le comunità africane”.

Dalla collaborazione con Amref è nato “Qualcosa si è rotto”, cortometraggio che evoca in maniera poetica, con la voce unica di Fiorella Mannoia, la frattura creatasi nell’equilibrio tra le donne africane e l’acqua. Il corto – presentato il 4 aprile in anteprima su La7 – è stato realizzato in Kenya da Amref e la casa di produzione DocLab. Main partner Cielo e Terra Sustainable e Utilitalia. Partner tecnici Fujinon, Premista e Sony.

Al centro del corto quell’equilibrio “rotto” da continui periodi di siccità e forti inondazioni, conseguenze di un preoccupante cambiamento climatico. La FAO individua i Paesi dell’Africa Sub-Sahariana come i Paesi che soffriranno maggiormente dei cambiamenti climatici in termini di riduzione della produttività agricola e insicurezza idrica.  Nel 2019, nell’intero continente, ai 7,6 milioni di sfollati in fuga da conflitti, si sono aggiunti 2,6 milioni di profughi del clima. Con alcune delle situazioni più gravi che si sono verificate in Etiopia, Somalia, Sudan e Sud Sudan.

“Anche in un momento difficile come questo, dove non solo l’aspetto della salute, a causa del Covid19, ci sta mettendo a dura prova, ma anche quello economico, poter contare sull’aiuto di aziende così importanti è un segnale incoraggiante per noi. Cielo e Terra ci è accanto per un lavoro di costruzione non solo di impianti idrici, ma di una informazione sull’accesso all’acqua. Ora attraversiamo questo momento difficile e poi ritroviamoci per creare valore ulteriore con questa collaborazione”.

Il video backstage del cortometraggio “Qualcosa si è rotto” è stato girato in Kenya, nelle aree dove vivono le comunità Masai. Oltre a Pierpaolo Cielo era presente Alessio Pavan, Export Manager di Cielo e Terra.

  Amref Health Africa. Amref è l’organizzazione non governativa più grande che si occupa di salute in Africa, dove opera dal 1957. Oggi Amref opera in 35 Paesi a sud del Sahara con oltre 160 progetti di promozione della salute. Attraverso centri sanitari e unità mobili garantisce assistenza medica alle popolazioni nomadi e rurali. Le cure degli operatori Amref arrivano anche lì dove nessuno può andare, nelle aree estremamente isolate e rurali, grazie ai Flying Doctors, “Dottori Volanti” che portano assistenza medica e formazione a bordo di piccoli aerei attrezzati come unità mobili.

CIELO E TERRA, azienda vinicola vicentina, vive il territorio come spazio fisico da preservare ma anche come spazio ideale da coltivare perché la sostenibilità diventi un valore per tutti e indirizzi ad un futuro sempre più responsabile. Molti i progetti che sostiene in ambito economico, ambientale e sociale con il marchio CIELO E TERRA SUSTAINABLE. Opera in Italia con i brand Freschello, Casa Defrà e Famiglia Cielo dal 1908, tutti distribuiti nel canale GDO e serve oltre 60 Paesi nel mondo. L’azienda, consapevole dell’importanza dell’acqua nella propria filiera vitivinicola, ha scelto di impegnarsi al fianco di Amref per garantire alle comunità più fragili dell’Africa sub-Sahariana l’accesso a fonti idriche protette. L’acqua pulita è vita e opportunità per le nuove generazioni.

PRESS OFFICE

NetworkPr – Manuela Popolizio                              

Tel. +39 335 6086139                           

manuela@manuelapopolizio.it

www.manuelapopolizio.it       

  • AICA, Associazione Italiana dedicata allo sviluppo delle conoscenze, della formazione e della cultura digitale, annuncia il rinnovo del Protocollo d’intesa con il Ministero dell’Istruzione per “promuovere e sostenere lo sviluppo della cultura dell’innovazione digitale e la diffusione delle competenze digitali per studenti, docenti e personale non docente delle scuole di ogni ordine e grado del territorio nazionale”.

Sottoscritto per la prima volta nel 1999, il protocollo ha validità triennale e prevede la realizzazione di diverse attività congiunte, fra cui le Olimpiadi Italiane d’Informatica, competizione nazionale rivolta agli studenti delle prime quattro classi della scuola superiore, finalizzata a valorizzare le eccellenze dei giovani talenti nel settore informatico oltre a numerose iniziative volte a individuare e premiare i migliori studenti, le migliori scuole e i migliori docenti, realizzate in sinergia con USR, Università, enti e altre Associazioni, con l’obiettivo di diffondere la cultura digitale e l’utilizzo consapevole dei nuovi strumenti.

In questo periodo di emergenza sanitaria, l’impegno congiunto di AICA e del Ministero dell’Istruzione per sostenere la cultura digitale, l’innovazione e la diffusione delle competenze digitali si concretizza anche tramite una serie di iniziative che AICA ha messo in campo, volte a facilitare la didattica online e l’acquisizione di nuove competenze, con relativa certificazione, da casa.

Didattica in rete è il portale di AICA Digital Academy rivolto ai docenti dove trovare risorse, idee e tutorial, oltre a un servizio helpdesk per il confronto e la soluzione di criticità. Il corso e-learning U4JOB Essentials, realizzato con Umana, adatta al mondo della scuola il syllabus di e4job sviluppato da AICA e dedicato alla cultura digitale per il lavoro. Il corso è rivolto agli studenti della scuola secondaria di secondo grado, che affronteranno i temi della consapevolezza digitale, dei big data, della cybersecurity, del pensiero agile e del coding.

Elena Colombo

EColombo@imageware.it | +39 02 700251

Imageware Srl – Via Moretto da Brescia, 22 – 20133 Milano (MI) – IT

www.imageware.it