Pet e bimbi: 6 consigli su come far andare d’accordo i “cuccioli” di casa

Chi l’ha detto che gli animali e i bambini non sono un binomio perfetto? Come spesso si sente dire, il modo migliore per sconfiggere le proprie paure è quello di affrontarle. Ed è questo forse il suggerimento più importante che MYPETCLINIC rivolge a tutti quei genitori che si apprestano a introdurre, con le giuste accortezze e modalità, un animale nel proprio nucleo familiare.

Prima di giungere a qualsiasi decisione, bisogna prendere in considerazione alcuni fattori fondamentali, come: l’età del bambino, lo stile di vita del nucleo familiare, la razza e la provenienza dell’animale. In questa fase è essenziale soffermarsi su ogni particolare, cercando di non tralasciare nessun aspetto, che in un secondo tempo potrebbe rivelarsi determinante.

Se dobbiamo fare una stima dei lati positivi e negativi, sono sicuramente di più i primi perché il risvolto emotivo e il rapporto reciproco che nasce tra i “cuccioli di casa” è un valore aggiunto e un tesoro prezioso per tutta la vita.

Ecco 6 consigli pratici della Dott.ssa Monica Peano, comportamentalista di MYPETCLINIC, su come impostare l’arrivo di un cucciolo tra le mura domestiche:

  1. l’arrivo di un animale è senza dubbio un impegno importante in termini di tempo, dedizione e che può comportare un cambiamento sostanziale nella gestione dei ritmi familiari. Consiglio: imparate a gestire tutti insieme le giornate e la suddivisione dei compiti in casa e fuori;
  2. tutto sta nello stabile una relazione di rispetto reciproco, cosa che deve partire direttamente dagli adulti, che devono sentirsi investiti di un ruolo essenziale. Consiglio: genitori, date l’esempio e responsabilizzare i vostri figli, partendo sempre dal presupposto che i bambini, anche se piccoli, sono in grado di capire e comprendere le vostre indicazioni;
  3. partite dai primi ed essenziali insegnamenti, saranno quelli che il cucciolo e il bambino ricorderanno sempre, grazie alla memoria esperienziale. Consiglio: una buona regola da tenere sempre a mente è quella di insegnare ad accarezzare l’animale nel modo più appropriato;
  4. è fondamentale predisporre degli spazi adatti, che permettano una convivenza serena tra tutti i componenti. Consiglio: così come ognuno ha il suo letto personale, anche il cane deve avere la sua cuccia e il suo spazio dedicato;
  5. non usare il cibo per far relazionare il bambino con l’animale. Consiglio: prediligere giochi che non implichino e non coinvolgano l’uso delle mani;
  6. presto arriverà anche il momento di raccogliere ciò che si è seminato e di vedere il vostro bimbo felice vicino al suo nuovo amico a quattro zampe. Consiglio: condividete le gioie di avere nella vostra vita un nuovo fedele amico che non vi abbandonerà mai e passate più tempo possibile tutti insieme, saranno i momenti che ricorderete sempre col sorriso sulle labbra. 

Ispirandosi a questi temi, MYPETCLINIC ha dato vita a un progetto educational: delle puppy class dedicate ai padroni con cuccioli tra i 2 e i 7 mesi di vita.

Il primo appuntamento è previsto per la mattinata del 15 dicembre presso la clinica di Milano in Via Ranzoni 10, sarà gratuito e aperto al pubblico, previa compilazione e iscrizione a questo link.

Crescere bambini rispettosi e meno paurosi è possibile, ma è importante impostare il rapporto esseri umani- animali entro i primi anni d’età.

 

Ufficio stampa:

Ilaria Muolo

Account Press Officer

Via Carlo Poma, 50 20129 Milano – Italia 
Ph. +39 (02) 8725221  – Ph. direct +39 (02) 87252 239  

www.chilipr.it www.truecompany.it