Slitterà almeno al 2021 la riforma che vorrebbe l’abolizione del cambio dell’ora. 27.10.2019 rimane quindi lo spostamento delle lancette indietro e 60 minuti di sonno in più.    
Il 26 marzo 2019 il Parlamento Europeo ha votato per l’abolizione dell’ora legale entro il 2021, anno in cui ogni Paese dell’Unione potrà dotarsi del proprio fuso orario e decidere quindi se mantenere il cambio dell’ora o abrogarlo.    L’Italia ha tempo fino ad aprile del 2020 per fare la propria scelta, le cui modalità sono tuttavia ancora da definire.    Per questa volta ancora resta tutto immutato: alle 3 della notte tra sabato 26 e domenica  27.10.2019 si dorme un’ora in più e verrà buio prima.    
 
Ufficio stampa:  
Sara Corcella
Senior Media Relator
www.soluzionegroup.com
corcella@soluzionegroup.com

Tel. 030 35 39 159

Soluzione Group Srl
Via Francesco Lana, 1
25020 – Flero (BS)