AL VIA LA QUARTA EDIZIONE DI DAI UNA ZAMPA!, 

L’INIZIATIVA BENEFICA PROMOSSA DA MAXI ZOO E DAL SERVIZIO NAZIONALE CANI GUIDA DEI LIONS

QUEST’ANNO ARRICCHITA DAL LIBRO FOTOGRAFICO IN EDIZIONE LIMITATA 

“SARAI I MIEI OCCHI. STORIE DI UN LEGAME UNICO” A SOSTEGNO DELL’INIZIATIVA

 

Dal 13 novembre al 31 dicembre 2017 sarà in vendita in tutti gli store Maxi Zoo l’ormai caratteristico adesivo “Dai una Zampa!” al costo simbolico di 1

per sostenere il Servizio Nazionale Cani Guida dei Lions.

Maxi Zoo, parte del gruppo tedesco Fressnapf, la più grande catena di punti vendita in Europa dedicata agli animali, ha presentato oggi la quarta edizione dell’iniziativa benefica “Dai una Zampa!” a sostegno del Servizio Nazionale Cani Guida dei Lions e Ausili per la Mobilità dei Non Vedenti ONLUS di Limbiate (MB), la più grande realtà fra le associazioni ONLUS in Italia dedicate alla formazione e all’affidamento di cani per non vedenti, nonché una delle più importanti in Europa.

L’iniziativa benefica, quest’anno attiva dal 13 novembre al 31 dicembre in tutti i punti vendita Maxi Zoo, verrà sostenuta anche dalla vendita del libro “Sarai i miei occhi. Storie di un legame unico”: un volume ricco di racconti emozionanti su come è cambiata e migliorata la vita di alcuni non vedenti a cui sono stati affidati i cani guida formati presso il Centro di Limbiate. Il libro sarà disponibile presso tutti gli store Maxi Zoo al costo di 15€, parte dei quali devoluti proprio al Servizio Cani Guida dei Lions. Ogni copia cartacea darà la possibilità di scaricare anche l’audiolibro tramite un QR code. Per facilitarne la diffusione, sarà disponibile anche in versione e-book su Amazon.it, Google Play, iBooks e Kobo al prezzo di 7,99€.

Come da tradizione, nello stesso periodo in tutti i punti vendita Maxi Zoo sarà possibile acquistare al costo simbolico di 1€ il doppio adesivo “Dai una Zampa!”: il primo adesivo verrà affisso nel punto vendita Maxi Zoo con il nome del pet e del proprietario che lo hanno acquistato, il secondo rimarrà al proprietario a significare il supporto che – insieme al proprio pet – ha voluto dare al Servizio Nazionale Cani Guida dei Lions.

Grazie alla generosità dei nostri clienti e all’impegno dei nostri collaboratori in 3 anni abbiamo donato più di 250.000 euro al Servizio Nazionale Cani Guida dei Lions, che si sono concretamente tradotti nella formazione di 7 cani guida e nel miglioramento sostanziale delle strutture del Centro di Limbiate” dichiara Marco Premoli, Amministratore Delegato di Maxi Zoo.Siamo sicuri che quest’anno il risultato sarà ancora una volta stupefacente e per noi emozionante, grazie anche al libro, ulteriore strumento fortemente voluto per comunicare in modo ancor più concreto quanto sia fondamentale il lavoro svolto quotidianamente dal Servizio Nazionale Cani Guida dei Lions e dai suoi volontari”.

Io amo definirli Angeli a quattro zampe” commenta Giovanni Fossati, Presidente del Servizio Nazionale Cani Guida dei Lions e continua “Donare un cane guida ad una persona non vedente è dare una nuova vita”.

Ad oggi il Servizio Cani Guida dei Lions ha addestrato e consegnato gratuitamente oltre  2.100 cani guida ad altrettante persone non vedenti su tutto il territorio nazionale e internazionale, donando due occhi (e quattro zampe) a chi non vede e fornendo un valido e costante aiuto verso la loro indipendenza. Sono oltre 500 i cani guida attualmente in servizio in tutta Italia, con alcune presenze anche all’estero.

Servizio Cani Guida Lions e ausili per la mobilità dei non vedenti – ONLUS

Il Servizio cani guida per ciechi nasce nel 1959 per iniziativa di Maurizio Galimberti. Ingegnere aeronautico, pilota dell’aviazione da caccia durante l’ultima guerra, nel 1948 è vittima di un gravissimo incidente di volo che lo rende totalmente cieco. Acquista in Germania un cane addestrato per la guida dei non vedenti. Riacquistata così una certa autonomia di vita e constatato che l’unica Scuola di addestramento esistente in Italia (a Scandicci) non è sufficiente alla copertura dell’enorme fabbisogno, con grande determinazione ed ancor più grande coraggio, si attiva per la fondazione di un nuovo centro. Divenuto socio dei Lions Club Milano Host (il più antico d’Italia) trova amici disposti ad aiutarlo con generosa disponibilità. Nel 1963 il Servizio assume un maestro addestratore tedesco, Walter Hantke, che è portatore di un innovativo metodo di addestramento. L’anno successivo il Comune di Milano concede in uso al Servizio, perché vi allestisca un Centro di addestramento, un terreno di circa mq. 5.000 nella zona dei quartiere Gallaratese e nel mese di marzo del 1965 vengono assegnati i primi tre cani guida addestrati. Nel 1973 la Provincia di Milano assegna al Servizio un’area di 25.000 mq. nel comune di Limbiate: il centro di addestramento cani guida dei Lions e ausili per la mobilità dei non vedenti è sostenuto dai Lions e Leo italiani, da enti benefattori, e privati cittadini che apprezzano l’impegno sociale per i non vedenti, grazie ai contributi economici è stato possibile dare inizio ai lavori di riadattamento così che già nel 1975 la nuova sede è pienamente operativa. Il 10 marzo 1986 il Presidente della Repubblica firma il Decreto che riconosce al Servizio lo status di “Ente Morale”. L’attuale Presidente è l’imprenditore Giovanni Fossati.

 

Per informazioni:

Now!PR | Ufficio stampa e Relazioni Pubbliche

Sara Di Betta | sarad@nowpr.it |