Sara Di Betta * –

MAXI ZOO ANNUNCIA I PIANI DI SVILUPPO PER IL TRIENNIO 2017-2020: OBIETTIVO 250 STORE IN ITALIA

 

Dopo aver registrato un fatturato record di 90,5 milioni di euro nel 2016, Maxi Zoo, parte del gruppo leader nel pet food e petcare in Europa,concentra la propria strategia su espansione, Store 2.0, marchi esclusivi, e-Commerce e programma CRM

 Maxi Zoo, parte del gruppo tedesco Fressnapf, annuncia i piani di business per il triennio 2017-2020. A fronte di un fatturato di 90,5 milioni di euro – che ha reso il 2016 un anno da record per il ramo italiano della più grande catena retail europea dedicata ad alimenti e accessori per animali – l’azienda si appresta ad affrontare un triennio particolarmente sfidante.

Gli obiettivi più importanti per Maxi Zoo sul mercato italiano riguardano i punti vendita: l’azienda prevede infatti di raggiungere i 250 negozi nel 2020 (2017: 95 pdv; 2018: 145 pdv; 2019: 195 pdv). Entro la fine dell’estate inoltre Maxi Zoo introdurrà i Future Store 2.0, il nuovo concept di punto vendita in grado di semplificare gli acquisti e agevolare i flussi dei clienti, con l’obiettivo di aumentare l’interesse durante la visita negli store, dare maggior risalto ai nuovi trend di consumo, come i prodotti no-food e gli snack, e preparare lo store alla cross-canalità.

Punto focale della strategia per il triennio 2017-2020 sono anche i marchi esclusivi, l’obiettivo per l’Italia è di raggiungere quota 55% del fatturato, un aumento di più di 10 punti percentuali rispetto al 2016.

“Raggiungere i 250 punti vendita, migliorando costantemente l’esperienza d’acquisto dei nostri clienti, è la grande sfida che ci siamo posti per questo triennio” commenta Marco Premoli, CEO di Maxi Zoo Italia “L’Italia, insieme a Francia e Polonia, fa parte dei paesi europei su cui il Gruppo Fressnapf intende focalizzare la propria espansione, oltre all’impiego di risorse e talenti”.

e-Commerce e strategia CRM fanno parte degli obiettivi di Maxi Zoo Italia più a breve termine. Lo shop online sarà il cardine della strategia cross-channel per tutta l’Europa, il Gruppo Fressnapf sta infatti testando un proprio sistema di e-Commerce che potrà essere declinato e applicato ai diversi paesi europei. Stessa strategia viene applicata al Loyalty Program, che permetterà la massima personalizzazione in ogni paese e integrerà il pagamento con punti fedeltà, le scontistiche dedicate e le attività di charity che già fanno parte delle attività di Maxi Zoo in Italia.

La crescita di fatturato, +21% rispetto al 2015, è il risultato di un significativo aumento di risorse investite durante l’anno: il numero dei punti vendita a dicembre 2016 ha raggiunto i 75 sul territorio (nel 2015 erano 60) e i collaboratori hanno raggiunto quota 530, crescendo del 15% rispetto all’anno precedente. Questo è stato possibile grazie al rilevante aumento di investimenti intrapresi, che hanno raggiunto i 5 milioni di euro (+40% rispetto al 2015). La quota di private label ha raggiunto il 43% con un balzo di 5 punti percentuali in confronto all’anno 2015.

*Now!PR | Ufficio stampa e Relazioni Pubbliche