Sant’Anna Bio Bottle, la prima e unica linea di bottiglie compostabili presente in Italia, presenta la nuova bottiglia da 0.5lt: il formato più pratico per avere sempre con sé l’acqua preferita degli italiani in un pack 100% vegetale.

La crescente sensibilità del consumatore verso la tutela dell’ambiente lo porta sempre più a scegliere prodotti eco-friendly in ogni occasione di consumo. Con Sant’Anna Bio Bottle nel nuovo formato da 0.5lt, disponibile dai primi giorni di febbraio, l’azienda dà una risposta concreta a questa tendenza, proponendo ai consumatori un prodotto 100% naturale e sostenibile.

Oltre 10 anni fa, con grande intuizione rispetto alla moderna tendenza dei consumi, Sant’Anna individuò nel PLA l’alternativa alle più comuni plastiche utilizzate dagli imbottigliatori e, dopo anni di sperimentazione e ricerca, presentò Sant’Anna Bio Bottle, la prima e unica bottiglia di acqua minerale che non contiene neanche una goccia di petrolio. La prima sfida fu inserire nelle principali insegne della grande distribuzione questa novità; negli anni la sfida è stata continuare a credere e investire in questo prodotto rivoluzionario, trasformandolo in una vera e propria gamma di formati pensati per rispondere alle più moderne e comuni abitudini di consumo, rendendola disponibile ovunque.

Sant’Anna è stato nel 2008 il primo marchio al mondo a lanciare nel mass market una bottiglia di origine vegetale compostabile. Bio Bottle è realizzata con PLA totalmente BIO: un particolare polimero che si ricava dalla fermentazione degli zuccheri contenuti nelle piante, senza neanche una goccia di petrolio o suoi derivati. Il risultato è un materiale rivoluzionario, dalle performance paragonabili a quelle delle plastiche comuni, ma compostabile al 100% e che in soli 80 giorni torna semplicemente a far parte della natura smaltita nei siti di compostaggio industriale, senza lasciare tracce del suo passaggio. L’innovativo pack, inoltre, custodisce e preserva al meglio le caratteristiche organolettiche di purezza e di leggerezza che hanno reso Sant’Anna Rebruant l’acqua più amata dalle consumatrici e dai consumatori italiani, un’acqua eccezionale, particolarmente indicata per le diete povere di sodio e tra le prime ad aver ottenuto l’autorizzazione ministeriale per la dieta dei neonati.

Scegliere Bio Bottle significa:

–       risparmio di oltre il 50% di energie non rinnovabili

–       abbattimento del 60% di emissione di CO2

–       abbattimento nel processo produttivo del 60% di energia nella fase di produzione delle preforme delle bottiglie (fase di essiccazione del granulo), fino al 30% in fase di fusione e del 70% nel     ciclo di raffreddamento delle preforme.s