Di Cinzia Volpe * – 

In occasione della Milano Food Week (4-11 maggio), DAL GUSTO, il “personal chef del benessere”, apre le porte
del nuovo negozio di Milano in via Cerva 1 per ospitare due appetitosi incontri gratuiti e aperti al pubblico
per scoprire tutti i vantaggi – di salute ma non solo – che offre una dieta a ridotto contenuto di sale e di zuccheri.

Venerdì 5 maggio dalle 16.00 alle 18.00
MARCO BIANCHI – Food Mentor e divulgatore scientifico per Fondazione Umberto Veronesi,
chef amatoriale e autore di libri di cucina
nell’incontro “Con meno sale c’è più gusto” chiarirà i concetti fondamentali della sana alimentazione
e gli effetti negativi dell’eccesso di sale nella dieta. Insieme ai partecipanti andrà a comporre l’etichetta ideale
di un prodotto e li coinvolgerà in un divertente game quiz per verificare le loro conoscenze sul sale e sugli zuccheri.
A chi risponderà correttamente in omaggio un prodotto DAL GUSTO (fino a esaurimento scorte).
A seguire aperitivo con “smart” appetizer.

Giovedì 11 maggio dalle 16.00 alle 18.00
DIANA SCATOZZA – Medico, Specialista in Scienza dell’Alimentazione, Farmacologia Clinica, Counselor
nell’incontro “DolceSsenza e SaleSsenza, beneSsere con gusto”, proporrà ai partecipanti il “DAL GUSTO test”
e sulla base delle risposte offrirà un confronto e counseling alimentare personalizzato per stare bene con gusto.
A seguire aperitivo con “smart” appetizer.

Perché una cosa è certa: portare la salute in tavola non significa sacrificare il sapore e il piacere del cibo.

I prodotti gastronomici italiani rappresentano uno dei principali patrimoni del nostro Paese, senza eguali nel mondo.
DAL GUSTO, attraverso un’accurata selezione delle realtà di eccellenza nel panorama agroalimentare italiano,
piccole produzioni d’alta qualità, raccoglie questa tradizione e la innova con SaleSsenza e DolceSsenza, le linee
di prodotti studiate appositamente per chi desidera uno stile di vita più sano, oppure deve seguire una dieta
povera di sale o a basso indice glicemico, ma senza rinunciare al gusto.

Ma per quale motivo è così importante ridurre il consumo di sale?
Questo minerale è essenziale per il corretto funzionamento dell’organismo, tuttavia non è necessario aggiungerlo
agli alimenti, che ne contengono a sufficienza per coprire il fabbisogno giornaliero (3,8 gr).

Anzi, esagerare è dannoso: numerosi studi dimostrano che l’eccessivo consumo di sale (oltre 9 grammi/giorno)
produce effetti nocivi per la salute. Detto anchekiller silenzioso”, il sale è tra i principali responsabili dell’insorgenza di ipertensione,
che contribuisce al 49% (stima) delle patologie coronariche e al 62% di tutti gli infarti cardio/cerebrovascolari.
Recenti evidenze scientifiche sostengono anche una correlazione tra consumo di sale e rischio di sviluppare tumori gastrici e osteoporosi.

Per questo ridurre il consumo di sale con la dieta è un importante traguardo di salute.

*Ufficio stampa Playvox