La cattiva abitudine dei botti di Capodanno, per molti cani rappresenta un vero e proprio incubo che, se non preparato e controllato può causare gravi conseguenze.
I proprietari dei cani dovrebbero essere più responsabili e prendere tutte le precauzioni necessarie per evitare che una festa diventi un evento angosciante per i loro amici e compagni.
A differenza dell’uomo i cani sono dotati di un udito estremamente sviluppato e molto sensibile perciò, il rumore dei botti può provocare in loro una grave condizione di disorientamento, gli stati d’animo possono andare dal semplice disorientamento, alla paura, al terrore o angoscia fino ai casi più gravi di disperazione quindi urinazione o deposizione di feci, incontrollate. La peggior cosa che può succedere è la fuga o tentativo di fuga allo scopo di allontanarsi dal punto in cui è stato spaventato con il rischio di perdere del tutto l’orientamento e di non riuscire a ritrovare la via di casa.Il comportamento da tenere in casa è quello di informare gli ospiti sugli atteggiamenti da tenere facendogli presente che è molto meglio se rimangono assolutamente passivi lasciando a te il controllo della situazione.
Bisognerebbe lasciare le porte aperte così che il cane possa raggiungere il suo luogo preferito dove si sente più al sicuro, se si nasconde, non cercare di tirarlo fuori con la forza: deve farlo di sua iniziativa. Al massimo raggiungilo
e cerca di mantenere un comportamento che sia il più possibile rilassato e tranquillo.

Se vuoi farlo uscire dalla sua “tana”, chiamalo come fai di solito:
se non ubbidisce, significa che si sente più al sicuro dov’è, anche se lontano da te. In questo caso non insistere: uscirà di sua spontanea volontà quando non sarà più spaventato.
Cerca di non dargli troppe attenzioni, lui non deve pensare che quello che sta accadendo sia solo per lui. Se dovesse urinare o defecare, non dare peso e pulisci: non devi in nessun modo farlo sentire in colpa. Durante i botti non costringerlo a stare vicino, lascialo libero di muoversi; se cerca il contatto, accettalo senza esagerare troppo con le coccole.
Cerca di sdrammatizzare la situazione, eventualmente facendolo giocare; non devi proteggerlo o confortarlo e soprattutto non devi dar peso alle sue ansie.
In questi casi è molto più efficace una vera e propria “pratica dell’allegria”.
Non mi resta che augurarvi
BUONE FESTE E FELICE ANNO
Buon 2016 a tutti!!!