Per valorizzare l’attrattività del paese Italia

Una fotografia rappresentativa dell’attrattività e sostenibilità di ben 144 Paesi a livello globale.

Aviva, compagnia assicurativa leader in UK e tra i principali player in Italia, è partner della nuova edizione del Global Attractiveness Index (GAI), un indice-Paese in grado di offrire una fotografia rappresentativa dell’attrattività e sostenibilità di 144 Paesi e, conseguentemente, fornire indicazioni affidabili a supporto delle scelte di sistema in tema di crescita e ottimizzazione dell’ambiente pro-business.

Una partnership che conferma l’impegno del Gruppo Aviva nel sostenere e valorizzare i mercati e i sistemi-paese nei quali opera. Aviva ritiene che la sostenibilità degli investimenti e l’innovazione tecnologica siano principali leve di attrattività, e considera quindi questo studio un’opportunità per chi fa impresa in Italia di conoscere aree di sviluppo ancora inesplorate dove indirizzare gli investimenti e valorizzare il sistema Paese.

L’edizione 2019 del Global Attractiveness Index, che verrà presentata durante la 45esima edizione del Forum The European House – Ambrosetti a Cernobbio, domenica 8 settembre, si avvale del contributo di due Advisor di prestigio: Enrico Giovannini (Professore ordinario di Statistica Economica dell’Università Di Roma “Tor Vergata”, già Presidente ISTAT e Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali) e Ferruccio de Bortoli (Presidente della Casa Editrice Longanesi e Associazione Vidas). A ulteriore sostegno della robustezza dell’indice si affianca la certificazione dell’audit statistico indipendente del Joint Research Centre della Commissione Europea.

“Quello di Aviva è un chiaro impegno a promuovere, all’interno della comunità finanziaria, questa ricerca che presenta in maniera oggettiva la situazione politica, economica e sociale italiana. Il GAI ha infatti il vantaggio di raccontarci, tramite indicatori di sintesi, punti di forza e aree di miglioramento del sistema Paese – commenta Ignacio Izquierdo, CEO di Aviva in Italia – Nella sua ultima edizione, ad esempio, lo studio ha evidenziato come l’Italia detenga numerosi record tra cui: prima posizione per numero di pmi manifatturiere e primo Paese in Europa per misure fiscali a favore di investimenti in business digitali. Se è vero dunque che il Belpaese ha necessità di migliorare e crescere sotto diversi aspetti, sotto altri è certamente all’avanguardia e già rappresenta un punto di riferimento per molti”.

Tra i settori in cui l’Italia rappresenta un esempio di eccellenza internazionale ci sono anche l’aerospazio, la robotica, la cantieristica navale, la produzione di farmaci – settore in cui è stata appena superata la Germania – oltre a moda e cosmetica.
In attesa di conoscere la nuova edizione del GAI che fornirà dati aggiornati sullo stato attuale dell’economia italiana in questi e in altri settori e sulla competitività delle sue aziende, il 24 luglio è stato presentato l’indice 2018 alla XIII Conferenza degli Ambasciatori e delle Ambasciatrici tenutasi all’Auditorium Parco della Musica di Roma. Un’occasione in cui è stata ribadita l’importanza di stimolare gli investimenti per generare straordinarie opportunità per lo sviluppo economico, sociale e ambientale dell’Italia.

Ufficio stampa:
Giovanni Fabbri
<mailto:giovanni.fabbri@communitygroup.it> giovanni.fabbri@communitygroup.it +39 02 89404231 | +39 346 3255638

<www.communitygroup.it/> www.communitygroup.it Milano | Treviso | Roma