The Schools Challenge:
50 studenti pronti a sfidarsi a colpi di progetti e prototipi per migliorare la sostenibilità urbana
Al via la finale di un progetto di alternanza scuola-lavoro pensato per trasferire competenze STEM essenziali per le professionalità di domani
Il 10 maggio, presso la Camera di Commercio di Milano (Palazzo Turati, via Meravigli 9B), si concluderà la prima edizione italiana di The Schools Challenge, il progetto di alternanza scuola – lavoro rivolto a 50 studenti degli istituti “E. Mattei” di San Donato Milanese e “V. Benini” di Melegnano
I vincitori parteciperanno ad una finale internazionale a Londra insieme ai vincitori delle edizioni del Regno Unito e della Francia
Saranno 50 gli studenti degli Istituti “E. Mattei” di San Donato Milanese e “V. Benini” di Melegnano a sfidarsi il 10 maggio nella finale del progetto didattico The Schools Challenge, un’iniziativa di Alternanza Scuola-Lavoro realizzata a livello internazionale da J.P. Morgan e sviluppata per l’Italia da JA Italia, in collaborazione con il Multilab di Rozzano e lanciata con il patrocinio del Comune di Milano.
In palio due premi: la partecipazione alla finale internazionale della Challenge, dove il team italiano vincitore avrà l’opportunità di confrontarsi con i vincitori dell’edizione UK e Francese e di partecipare ad un laboratorio presso l’Imperial College a Londra e il titolo di “impresa 4.0” predisposto dalla Camera di Commercio di Milano. Nel corso dell’evento i team presenteranno ad una giuria di esperti soluzioni reali a problematiche di mobilità sostenibile e riciclo dei rifiuti della città metropolitana di Milano. Fulcro della competizione infatti è il miglioramento della vivibilità urbana, tema sul quale gli studenti partecipanti hanno lavorato durante l’anno scolastico affiancati da professori, dai tutor di JA Italia e da 30 mentor di J.P. Morgan arrivando a sviluppare prototipi di laboratorio e business plan. A partire dalle 9.30 gli studenti allestiranno stand e presenteranno i propri progetti, confrontandosi anche con una serie di “elevator pitch” di fronte a una giuria di esperti.
“Siamo convinti che questa prima edizione di The Schools Challenge abbia rappresentato per gli studenti partecipanti un’opportunità per approfondire alcune competenze STEM, fondamentali per accedere alle professioni del futuro. I ragazzi hanno messo in campo la loro creatività, le loro conoscenze ed esperienze per realizzare, coadiuvati dagli oltre 30 volontari del nostro staff ed il team di Junior Achievement, soluzioni concrete a problematiche di sostenibilità urbana. Confidiamo che l’esperienza maturata da tutti i ragazzi ed in particolare da quelli che avranno l’opportunità di confrontarsi con i loro coetanei a Londra nella “finale” europea rimarrà viva nella loro memoria negli anni futuri e sperabilmente influenzi le loro scelte scolastiche e professionali. Siamo orgogliosi della partnership nata in questa occasione tra diversi attori del settore pubblico, privato e del non profit, certi che insieme possiamo contribuire ad una comunità più forte e maggiormente inclusiva, a beneficio delle giovani generazioni. Arrivederci al 2019!“ ha commentato Guido Nola, Senior Country Officer di J.P. Morgan in Italia.
La giuria sarà composta da professionisti, esperti e influencer provenienti dal mondo dell’innovazione, quali Antonio Dell’Atti, project manager di FabriQ; Cristina Martellosio, fondatrice di WeMake, Chiara Galeazzi del Politecnico di Milano, Guido Nola, Senior Country Officer per J.P. Morgan in Italia, Ilaria Bonetti della Camera di Commercio di Milano e si avvarrà del fondamentale contributo tecnico di AMAT e AMSA.
“Siamo molto soddisfatti dei risultati concreti, sia per gli studenti, sia per la comunità locale, ottenuti dalla prima edizione del programma, che ha visto la fondamentale collaborazione di Amsa e Amat e del Comune di Milano, cui siamo particolarmente riconoscenti” afferma Miriam Cresta, CEO di JA Italia. “È in occasione di eventi come questo che intendiamo sottolineare l’importanza del consolidamento del rapporto tra le aziende e le istituzioni scolastiche. La valorizzazione del tempo speso tra i banchi scolastici, attraverso iniziative didattiche innovative, rappresenta per gli studenti uno stimolo concreto a percepire la scuola come luogo non solo di studio, ma anche di esperienza. Si tratta, nondimeno, di un’occasione per aiutare i ragazzi a sviluppare competenze necessarie per accedere alle professioni del futuro”.

Contatti JA Italia
Ufficio Stampa Mirandola Comunicazione
Marco Ferrario marco.ferrario@mirandola.net <mailto:marco.ferrario@mirandola.net> | +39 3207910162
Daniele Gatti daniele@mirandola.net <mailto:daniele@mirandola.net> |
JA Italia Alessandro Tarrini alessandro.tarrini@jaitalia.org <mailto:alessandro.tarrini@jaitalia.org> |
J.P. Morgan Stefania Signorelli stefania.signorelli@jpmorgan.com <mailto:stefania.signorelli@jpmorgan.com> |