Facebook presenta  uno studio che rivela le abitudini dei consumatori su Facebook e Instagram nel periodo pre-festivo. Uno strumento utile per i brand per pianificare al meglio le proprie campagne nel periodo più caldo dell’anno.

Il mobile è sempre più importante

Il 2016 è stato l’anno dell’ascesa dell’acquirente mobile-first: per la prima volta ci sono state più conversioni su Facebook da mobile che da desktop nel periodo natalizio. In Italia, anche se la maggior parte degli intervistati dichiara di effettuare gli acquisti natalizi in negozio (48%) o tramite desktop (25%), gli acquirenti mobile-first sono il 13% e in forte crescita.

Ad essere mobile-first sono soprattutto le nuove generazioni: i millennial (in Italia il 41% degli intervistati) e i giovani genitori (37%).

Lo shopping da mobile avviene nel tempo libero o in movimento

Le persone utilizzano il mobile soprattutto quando sono in movimento (ad esempio andando e tornando dall’ufficio) e nel tempo libero (in pausa pranzo e a casa). Gli acquirenti mobile-first sono alla ricerca di convenienza e affari (come omaggi e coupon), e soprattutto utilizzano il mobile per evitare la ‘follia’ dei negozi nel periodo natalizio: il 32% degli intervistati dichiara di fare acquisti su mobile perché è più comodo che andare in store, e per il 40% di loro è importante la possibilità di acquistare online e poter solo ritirare il prodotto in negozio. E funziona! Gli acquirenti mobile-first sono davvero più felici a Natale, e rispetto all’acquirente medio si sentono più rilassati, o addirittura entusiasti, riguardo allo shopping natalizio

Black Friday & co.: le ricorrenze legate allo shopping sono sempre più globali

Le ricorrenze legate allo shopping natalizio sono sempre più internazionali: il Black Friday, ricorrenza tipicamente statunitense, nel 2016 è stata osservata da 1 persona su 3 nel mondo (contro 1 su 4 del 2015). Nel 2016 il 41% degli italiani intervistati ha fatto acquisti durante il Black Friday, in ascesa rispetto al 28% nel 2015.

Ma il Black Friday non dura un singolo giorno: il 49% delle conversioni avviene nei 4 giorni precedenti, il 24% il giorno stesso e il 27% nel weekend immediatamente successivo.

E non finisce qui: altre ricorrenze provenienti da altri Paesi stanno prendendo sempre più piede. È il caso, ad esempio, di 11/11 (o “Singles Day”), nato in Cina e adottato da sempre più negozi online nel mondo, in particolare in Paesi come Spagna, Tailandia, Hong Kong e le Filippine.

Lo schermo del telefono è la nuova vetrina natalizia

Facebook e Instagram sono percepiti come un luogo di scoperta per lo shopping natalizio: il 37% degli intervistati italiani ha dichiarato che Facebook ha influenzato le scelte d’acquisto, mentre il 22% ha dichiarato lo stesso di Instagram,

Le persone utilizzano Facebook e Instagram per trovare idee per i regali basate sui like e sulle le condivisioni dei propri amici e per essere ispirati nello shopping natalizio. In particolare, Facebook è il luogo dove ricevere consigli sui regali dai propri amici, e Instagram la piattaforma dove trovare, in generale, ispirazione per regali e idee

 

Uff. Stampa: Giulia Agosto

giulia.agosto@mslgroup.com