Luca Endrizzi * –  

Il 15 giugno 2017, le tariffe di roaming al dettaglio sono state abolite, consentendo agli utenti di telefonia mobile nell’UE di chiamare, di inviare messaggi di testo e di utilizzare un volume di dati per navigare sul web senza spese aggiuntive da quelle pagate nel proprio paese di origine.

Questa misura molto attesa, porta un vantaggio concreto ai consumatori dallo sviluppo dell’Unione europea del mercato unico digitale collegato. Inoltre, attraverso la possibilità di navigare in internet senza costi aggiuntivi in altre nazioni dell’UE, questa azione potrebbe incoraggiare gli acquisti di commercio mobile durante le vacanze o i viaggi per affari e quindi portare vantaggi all’economia dell’UE.

Infine, i fornitori di roaming hanno ottenuto protezione contro “roaming permanente” ed altri possibili abusi attraverso politiche di cosiddetto “uso equo”.

Questa misura è solo uno dei tanti contenuti fra quelli proposti dalla Commissione europea per il mercato unico digitale. Una volta implementati in modo completo, questi dovrebbero portare ad una maggiore fiducia per gli acquisti transfrontalieri e migliorare le infrastrutture per un mercato unico digitale collegato. Tra le proposte sono incluse quelle che mirano ad armonizzare le norme sui contratti digitali, a rafforzare la cooperazione tra le autorità nazionali per la protezione dei consumatori, ad adottare procedure di dichiarazione IVA più semplici per le imprese ed a creare un sistema di risoluzione dei contenziosi online in buona fede.

 

*Contatto Stampa:

Luca Endrizzi, Agenzia Noir sur Blanc

Tel. +33 1 41 43 73 22E-maillendrizzi@noirsurblanc.com