STRESS E VITA QUOTIDIANA: I 5 MOMENTI PIÙ ENERGY CONSUMING SECONDO MIND THE GUM
Tra le mille attività che ognuno di noi svolge quotidianamente si nascondono tante insidie: a volte task all’apparenza banali possono in seguito rivelarsi estremamente stressanti per il corpo e soprattutto la mente. Con un aumento dei livelli di stress, le facoltà cognitive ne risentono, causando un drastico calo dell’attenzione e permettendo alla stanchezza mentale di prendere il sopravvento.
MIND THE GUM, l’innovativo integratore alimentare in chewing gum dall’azione immediata e duratura sulla concentrazione, ha provato a stilare una classifica dei cinque momenti più “energy consuming” che ognuno di noi si trova ad affrontare nel proprio quotidiano:  
1. La Burocrazia Tra dichiarazioni dei redditi, bollette, rinnovi dei documenti, assicurazioni da rifare, e pagamenti vari, la vita quotidiana di tutti noi è costellata da innumerevoli pratiche burocratiche. Che sia a casa o al lavoro riuscire a districarsi tra tutta la burocrazia, senza venire sommersi da una montagna di documenti, implica un grande sforzo in termini di concentrazione e attenzione: spesso a fine giornata si è talmente stanchi da non riuscire a ritrovare l’energia perduta.  
2. La coda all’ufficio postale C’è chi definisce gli uffici postali come dei buchi neri, dei luoghi dove si entra senza uscirne mai più. Il solo pensiero di dover affrontare la fila allo sportello, cercando di destreggiarsi tra i mille cedolini da compilare e quei soggetti che cercano di sfruttare i momenti di disattenzione altrui per saltare la coda, fanno desiderare di non aver mai ricevuto quell’avviso di ritiro raccomandata, dietro a cui sicuramente si nasconderà una multa salata. In situazioni come queste l’energia cala a livelli vertiginosi e il tempo utile per fare tutte le altre attività si riduce drasticamente.  
3. Guidare in ora di punta Il traffico dell’ora di punta è l’incubo quotidiano di tantissimi lavoratori: due volte al giorno, mattina e sera, centinaia e centinaia di automobilisti si mettono alla guida, restando incastrati tra le code infinite di macchine e il rumore assordante dei clacson. Destreggiarsi nei dedali di vie trafficate richiede una grande spesa di attenzione e concentrazione, oltre che di pazienza!  
4. Il cambio stagionale dell’armadio Ad ogni cambio di stagione arriva puntuale anche il momento di sostituire i costumi da bagno e i vestiti estivi con maglioni e sciarpe, e viceversa. Questa è sempre anche un’ottima occasione per fare un po’ di pulizia, liberandosi degli indumenti e dei capi più datati e usurati: operazioni di questo tipo però portano anche via tanto tempo ed energie che si potrebbero dedicare ad attività decisamente più divertenti. Inutile rimandare: prima si fa, meglio è! E se si mantiene la concentrazione, si risparmia tempo per altro…  
5. A cena dai suoceri In una scala per misurare lo stress, probabilmente chiunque darebbe il massimo del punteggio alla cena dai suoceri. Oltre ad essere un’impresa di sopravvivenza il momento stesso del pasto, tra domande sui futuri nipotini e frecciatine al veleno, anche tutta la preparazione e l’autotraining precedenti a quella fase comportano uno sforzo fisico e soprattutto mentale non indifferenti. Con lo stress alle stelle le energie vengono meno.

  Per affrontare tutte queste situazioni al massimo delle proprie potenzialità e ritrovare l’energia mentale perduta, mantenendosi produttivi a lungo, c’è un nuovo e affidabile alleato: MIND THE GUM con la sua composizione di 15 elementi, tra cui vitamine e sali minerali, studiata per mantenere la mente lucida e che serve al cervello per restare efficiente a lungo.  


           Ufficio stampa: Lucrezia Bassi Account Executive
BPRESS \\ PR, media relations, communication

    P: +39 02 72585.580 M: +39 348 0445526
A: Via Carducci, 17 \\ 20123 \\ Milano \\ ITALY   .