Mettere al centro l’utente: le strategie di marketing del gaming

 

Interattivo, giovane, social: il marketing del gaming è il vero futuro dell’intero settore. Questo grazie alla sua capacità di fondere nuove tecnologie e linguaggi, di rivolgersi ad un nuovo tipo di pubblico. E soprattutto grazie ai suoi risultati.

C’è un motivo se nel corso del 2020, infatti, il settore dei videogame e dei giochi online è cresciuto del +21% rispetto all’anno precedente. Esso è infatti arrivato ad un fatturato di 2 miliardi e 200 milioni di euro, proprio per via del tipo di marketing mirato e innovativo. Una delle strategie chiave messa è stata quella di investire sull’esperienza dell’utente. Le aziende del settore hanno puntato a migliorarla significativamente, concentrandosi su ogni aspetto, dal gameplay alla navigazione e dall’interfaccia al tempo di caricamento. Questo approccio ha portato alla creazione di prodotti unici, con un’attenzione particolare ai dettagli per rendere l’esperienza di gioco superiore.

La filiera dei casinò online in Italia ha dato grande importanza all’investimento in un servizio clienti eccellente, che si distingue per essere accessibile e veloce. Il servizio mira a offrire soluzioni efficaci alle difficoltà degli utenti, assicurando un supporto costante. Utilizza tecnologie avanzate, come l’Intelligenza Artificiale e il Machine Learning, per ottimizzare l’assistenza. Allo stesso tempo è stato fondamentale costruire una presenza forte sui social media, soprattutto quelli che guardano allo streaming e ai contenuti live.

Il pubblico del gaming online, infatti, ha un’età compresa tra i 14 e i 39 anni, una platea interessata soprattutto a sessioni di gioco interattive, tutorial, video in cui mostrare segreti e meccanismi dei nuovi videogame. Si spiega così il successo di social come Twitch oppure la crescita di YouTube Gaming e Facebook Gaming, che stando alle stime di ReinMaker hanno registrato oltre 2 miliardi di ore di visualizzazione di video.

E i personaggi al centro di questi video sono l’altra grande novità dello scenario marketing legato alla gambling: gli influencer. Gli ultimi dati di mercato parlano infatti di un apprezzamento del 76% del pubblico per questo tipo di sponsorizzazione, con il social gaming che diventa il mezzo perfetto per unire aziende e persone, community e prodotti. Meccanismi, questi, che dal mondo dei videogame possono essere sfruttati e implementati anche in altri settori della nostra economia, per potersi così rivolgersi veramente a una nuova platea. Quella dei Millennials, un pubblico giovane, iper-connesso, interattivo e social. Parole che diventano la chiave del successo per qualsiasi campagna di marketing.

Latest articles

spot_imgspot_img

Related articles

Leave a reply

Please enter your comment!
Please enter your name here

spot_imgspot_img