Wecity e Coop insieme per la mobilità sostenibile con il progetto “In bici alla Coop”.
Il programma intende promuovere la progressiva riduzione dell’utilizzo del mezzo privato motorizzato da parte dei dipendenti Coop Alleanza 3.0 e favore di modalità di trasporto orientate alla salvaguardia dell’ambiente e al miglioramento della salute, della sicurezza e del benessere psicofisico.
Fino a €60 lordi al mese per chi usa la bicicletta per il tragitto casa-lavoro e ritorno almeno 6 volte al mese. I percorsi saranno verificati attraverso la piattaforma di mobilità sostenibile WeCity e le premialità verranno corrisposte su base mensile tramite accredito in busta paga. L’iniziativa avrà inizio il 2 maggio e terminerà il 31 ottobre 2021.
È partito il progetto “In bici alla Coop”, nato da una collaborazione tra Coop Alleanza 3.0, la più grande fra le cooperative di consumatori del sistema Coop, e la piattaforma per la mobilità sostenibile Wecity   L’iniziativa, inserita all’interno del sistema welfare aziendale +Xte di Coop, intende promuovere la progressiva riduzione dell’utilizzo del mezzo privato motorizzato a favore di modalità di trasporto orientate alla salvaguardia dell’ambiente e al miglioramento della salute, della sicurezza e del benessere psicofisico dei dipendenti Coop.  

Il progetto, che avrà inizio il 2 maggio e terminerà il 31 ottobre 2021, coinvolgerà circa 600 dipendenti Coop Alleanza 3.0 che vedranno premiati i propri comportamenti virtuosi nel tragitto casa-lavoro: €0,30 lordi per ogni km pedalato, per un massimo di €6 lordi al giorno e €60 lordi al mese per chi usa la bicicletta per coprire il percorso andata/ritorno almeno 6 volte al mese.  

“Siamo molto orgogliosi di questo progetto e di poter contribuire in maniera attiva al miglioramento dell’ambiente e della qualità di vita delle persone che lavorano con noi e che ci rappresentano su gran parte del territorio italiano” – ha commentato Vanes Benedetto, responsabile welfare di Coop Alleanza 3.0.  

Con oltre 350 negozi, Coop Alleanza 3.0 è infatti presente da nord a sud in nove regioni: Friuli Venezia Giulia, Veneto, Lombardia, Emilia-Romagna, Marche, Abruzzo, Puglia, Basilicata, Sicilia. Ai fini della partecipazione al bando i dipendenti dovranno definire il proprio percorso casa-lavoro avendo cura di privilegiare, ove possibile, l’utilizzo di piste ciclabili al fine di ridurre anche eventuali rischi e aumentare le condizioni di sicurezza.   Il monitoraggio dei percorsi effettuati sarà quindi effettuato con l’applicazione Wecity, installata sullo smartphone degli aderenti all’iniziativa.  

“I comportamenti virtuosi a salvaguardia dell’ambiente possono essere molteplici e sempre più brand oggi si stanno rendendo conto che per contribuire in maniera attiva alla riduzione delle emissioni di CO2 non basta più agire soltanto sul fronte dell’offerta ma anche sul fronte delle abitudini dei propri clienti – ha sottolineato Paolo Ferri, CEO di Wecity Il fatto che una azienda come Coop Alleanza 3.0 abbia scelto di sposare un progetto come il nostro per ridurre la propria impronta ecologica non può che renderci orgogliosi e darci fiducia sul percorso che molti operatori economici della nostra società hanno deciso di intraprendere”.
Il programma avrà una durata di quasi 6 mesi. Le indicazioni per scaricare la app “Wecity” e le guide per l’uso della app sono disponibili nell’apposita pagina dedicata all’iniziativa del portale welfare +Xte.
 
Serena Orizi PR & Relazioni con i media, WeCity +39 320 420-5558 
| serenaorizi@gmail.com skype: soloori 
Ufficio stampa Coop Alleanza 3.0 +39 335 122-6703 | ù
ufficio.stampa@alleanza3.0.coop.it
Serena Orizi via degli Orti 128 – Alghero 07041 – IT .