La richiesta di nuovi profili professionali “green” nell’era della sostenibilità è in costante aumento. Quantis, società leader per la consulenza ambientale, grazie all’importante crescita avvenuta negli ultimi mesi, è alla ricerca di un/una Junior Sustainability Consultant e di un/una Senior Sustainability Consultant Food&Beverage per ampliare ulteriormente il suo team italiano.

Sono tuttavia aperte ricerche anche in altre posizioni a livello europeo e negli Stati Uniti. Simone Pedrazzini, direttore della Branch italiana, spiega perché candidature dall’Italia potrebbero essere prese in considerazione – anche se gli applicant non intendessero spostarsi fisicamente dall’attuale residenza.

In Quantis abbiamo adottato da sempre un approccio molto flessibile, che nella sede italiana si è spinto fino a testare una modalità di Distributed Workforce, un paradigma organizzativo, molto adatto ad un’organizzazione agile e dall’organigramma piuttosto orizzontale che verticale”.

Mentre il lavoro da remoto è stato imposto a molte aziende dall’inizio della pandemia da Covid-19, e per questo viene rimesso in discussione nel momento in cui l’emergenza sembra rientrare in molti Paesi, un approccio di forza lavoro distribuita ha a che fare non solo con l’infrastruttura e la disponibilità di strumenti che facilitano la connessione, ma con un mindset che, a livello organizzativo, premia la fiducia, l’autonomia, la responsabilità dei collaboratori e una specifica attenzione al loro engagement e collaborazione.

Lavorare da remoto richiede disciplina ai singoli, ma adottare un modello di Distributed Workforce implica una disciplina dedicata all’intera organizzazione”, prosegue Pedrazzini: “E’ più semplice in una società come la nostra, dove le persone sono connesse anche da un forte senso di appartenenza dettato dal condividere una missione comune, quella di diffondere consapevolezza sui temi della sostenibilità ambientale, e la necessità di una presa d’azione. La crescita, anche numerica del team, è per noi un primo traguardo che ci rende molto soddisfatti. Lavoriamo con professionisti ai quali offriamo la possibilità di esprimere il loro potenziale, esaltando le competenze del singolo e al contempo costruendo un team affiatato, unito dal valore che diamo al nostro lavoro”.

Il prossimo 7 giugno il team di Quantis Italia si rafforzerà grazie all’ingresso di altre 6 persone, superando il numero di 20 professionisti: un importante traguardo per la società che, nata nel 2006 come start-up in seno al Politecnico di Losanna e arrivata in Italia nel 2019 con una squadra iniziale di 5 esperti, è arrivata in soli 2 anni a triplicare l’organico dei collaboratori per la sede italiana con un ottimo bilanciamento di genere ed un elevato livello formativo: tutti i colleghi sono laureati, metà dello staff è composta da ingegneri; metà ha almeno un’esperienza di lavoro all’estero. L’età media è leggermente inferiore ai 35 anni, dimostrando il gradimento presso le generazioni Millennial di formule di lavoro flessibile.

Numerose le figure professionali legate alla sostenibilità ambientale che negli ultimi anni si sono evolute in modo sostanziale e di cui le aziende sono alla ricerca.

Sabrina Pignataro

Account Executive

+39 392 9958934

eos comunica

Bastioni di Porta Nuova 21, 20121 Milano

www.eoscomunica.it