SUGGERIMENTI

  • VIAGGI VIRTUALI CON IL WWF PER ESPLORARE LA NATURA DEL PIANETA   

Dalla California alle Isole Galapagos, dalla Patagonia alle terre nordiche dell’Europa, tutte destinazioni ricche di natura selvaggia ma impossibili da raggiungere per ora. Il  WWF vi ci trasporterà lo stesso, ma virtualmente.

 Si inaugura infatti un nuovo spazio di ECOTIPS: l’area digitale creata per accompagnare il periodo #iorestoacasa, con i “Viaggi virtuali, verso la natura e oltre”. Un percorso di immagini, racconti dei protagonisti che hanno esplorato quelle terre, letture, visite virtuali delle Oasi WWF.

Si parte con la serie di APERIWILD, 15 dirette streaming che alle 19.00 andranno in onda sulle pagine Facebook di Biosfera Itinerari e di WWF Travel: ogni sera, per due settimane, i viaggiatori virtuali potranno collegarsi e scoprire i  segreti e le emozioni provate dai protagonisti nelle loro esplorazioni nei deserti della Namibia o nelle foreste del Borneo.

La prima destinazione è la wilderness del Nord America, dal Pacifico a Yellowstone, mentre seguiranno le Isole Galapagos, considerate un vero e proprio paradiso per tutti i naturalisti e che richiamano la figura di Charles Darwin e i suoi studi sull’evoluzione delle specie.

Per partire basta un click e un bell’aperitivo!

 Wwf Italia | Via Po 25/C 00198 Roma

Antonio Barone      Tel. +39 06 84497 332 | Mob. +39 3409899147 (Responsabile Comunicazione)

Lucio Biancatelli     Tel. +39 06 84497 266 | Mob. +39 329 8315718

Giulia Ciarlariello    Tel. +39 06 84497 259 | Mob. +39 340 6880242

  • #IOMILAVOLEMANI – Bottega Verde lancia il primo spot auto-girato dai consumatori

In queste settimane Bottega Verde ha pensato a come essere utile e ancora più vicina alle persone nella difficile situazione attuale. In primis ha rafforzato al massimo il suo e-commerce e i servizi per i consumatori, applicando tutte le misure di sicurezza per dipendenti e collaboratori. Da azienda che produce cosmetici e articoli per l’igiene lo ha fatto anche realizzando un video per trasmettere un messaggio positivo e di utilità sociale: lavarsi le mani, prima regola fondamentale di autoprotezione. Il risultato non è solo un emblema dei tempi che stiamo vivendo, ma è il primo “spot” realizzato con il contributo auto-girato dai consumatori, da casa, con il proprio smartphone. Il video, in varie versioni, sarà visibile sulle piattaforme social del brand e, grazie ad un piccolo cameo televisivo, vedrà una presenza su  Canale 5, Italia 1, La 5 e Top Crime.

Nessun set, nessuna troupe cinematografica… è bastata un’idea, un’azienda italiana, orgogliosa di esserlo e motivata a fare attivamente la sua parte in questo momento difficile, a dar vita a un originale videoclip che, nel diffondere un messaggio ora più che mai importante, vuole anche rendere protagoniste le persone, tutti noi, nella nostra quotidianità.

Il messaggio è condensato nell’hashtag #iomilavolemani per ricordarci quello che sappiamo bene: lavarsi le mani correttamente è una delle regole base per diminuire il rischio di contagio; non elimina il pericolo di Covid-19 ma è un fondamentale gesto d’igiene che dobbiamo seguire per contenere il diffondersi del virus.

Ufficio stampa Bottega verde

  • L’Italia è percepita come un esempio da seguire nella lotta al covid-19, dagli altri Stati come dai cittadini

Le analisi effettuate da Zwan e SEMrush, seppur analizzando parametri differenti, concordano nel riscontrare un miglioramento della reputazione dell’Italia. Bene anche Corea del Sud ed Estonia, perplessità per Francia e Germania

 Tutto il mondo sta guardando con attenzione alle disposizioni dell’Italia in materia di lotta al covid-19. Il nostro paese, infatti, è percepito come un esempio da seguire, primo al mondo per reputazione nella gestione dell’emergenza da pandemia. Questo è quanto è emerso dalle indagini condotte da Zwan, agenzia di reputation marketing, e SEMrush, piattaforma SaaS per la gestione della visibilità online.

 Sebbene i due studi abbiano preso in esame parametri differenti, entrambi sono giunti alla medesima conclusione, ovvero, la reputazione dell’Italia, tra i suoi cittadini, come tra gli stati esteri, risulterà rafforzata al termine dell’emergenza. Un dato sicuramente interessante, che indica una forte credibilità del sistema paese, che potrebbe aiutare la ripresa economica nel prossimo periodo.

 LA METODOLOGIA DEGLI STUDI

Zwan ha utilizzato l’algoritmo del Reputation Rating, che pesa e misura le dimensioni della reputazione, certificando una serie di parametri oggettivi e soggettivi, attraverso la tecnologia blockchain. Nel dettaglio, è stata svolta un’analisi di media intelligence, raccogliendo e confrontando il sentiment delle principali testate nazionali ed estere, dei certificati pubblici dei singoli stati, in particolare in ambito sanitario, e una Web Reputation analysis, della quale si è occupata SEMRush, che ha analizzato milioni di post condivisi sui social, la pubblica piazza in cui ognuno di noi può esprimere la propria opinione, rilevando il sentiment generale e la percezione in merito alla gestione dell’emergenza.

 I RISULTATI PER GLI STATI EUROPEI

L’Italia, con i diversi provvedimenti socioeconomici messi in atto dallo scorso mese, sta dettando il passo della lotta alla pandemia, tracciando delle linee di condotta, emulate a livello internazionale. Subito a seguire troviamo Corea del Sud ed Estonia: la prima, che sembra aver fatto tesoro della lotta contro l’epidemia di Mers del 2015, ha implementato un sistema di rigidi controlli grazie all’app “Corona 100m” ed al sapiente ausilio di big data, nonostante le polemiche legate alla privacy dei cittadini; la seconda, che sta raccogliendo i frutti della profonda digital transformation messa in atto negli ultimi cinque anni, ora sta facilitando tutti i processi per affrontare la crisi e il distanziamento sociale, senza che questo comprometta di molto la struttura produttiva del paese.

 La reputazione italiana è cresciuta in particolar modo in riferimento alla Leadership, strettamente collegata alla figura del Premier Conte, che sta suscitando apprezzamenti a livello nazionale ed internazionale. Buoni risultati anche a livello di Governance, per la gestione sociale e politica dell’emergenza, e della Sanità Pubblica Italiana, gratuita ed aperta a tutti, vista in contrapposizione a situazioni diametralmente opposte di altri stati, come gli USA. Per quanto concerne invece le Performance, nonostante la situazione di partenza dell’Italia, ed il forte indebitamento per sostenere l’economia nazionale in questa situazione senza precedenti, questo non ha inciso particolarmente in negativo sulla reputazione finanziaria del paese. Per quanto riguarda, infine, gli Stakeholder, sono le Istituzioni internazionali ed i Cittadini stessi ad aver registrato un miglioramento sostanziale nella reputazione percepita dello Stivale.

 Critiche e perplessità, invece, sulla gestione dell’attuale situazione da parte dei paesi fino ad oggi ritenuti leader a livello internazionale, come Germania e Francia, tra lacune nei controlli e misure di “national lockdown” avviate in ritardo, come dimostrato dalla ricerca “BBC – Oxford COVID-19 Government Response Tracker”. Anche questa ricerca concorda su come l’Italia sia stata la prima ad essersi mossa in ambito europeo, adottando fin da subito le misure di quarantena adeguate.

 COSA PENSANO I CITTADINI

In questi giorni di quarantena più che mai, i cittadini affidano i propri pensieri ai social network. Per individuare il sentiment generale, sono stati presi in esame migliaia di tweet (14.599 in italiano e 1.161 in inglese) condivisi tra il 28 febbraio e il 28 marzo 2020. Un generale sentiment positivo invade le bacheche degli utenti, soprattutto per quanto riguarda le condivisioni in lingua inglese (41,09% positivo, 20,50% neutro), mentre tra i tweet in italiano, prevale un atteggiamento più neutrale, ma i positivi sono, comunque, il triplo dei post negativi (50,30% neutri, 36,76% positivi, 12,94% negativi).

 Per i tweet in italiano, gli hashtag più utilizzati fanno riferimento al virus e alle restrizioni (#quarantena 4.416 tweet, #coronavirus 2.569 tweet, #covid19 1.078 tweet), ma si denota anche un certo ottimismo, con 504 post contrassegnati dall’hashtag #andratuttobene. Anche le emoji più frequenti presentano connotazioni positive, tra applausi (1.686), pollici in su di approvazione (328) e cuori (2.006), ma anche bandiere e sigle italiane (663).

 Osservando i post in lingua inglese, emerge ancora una volta un forte interesse per il nostro paese. L’hashtag #Italy è utilizzato più di frequente (484 tweet) rispetto a #coronavirus (369). Italy è anche la parola più utilizzata nei tweet in inglese nel periodo di riferimento, ben 1.456 volte, contro le 165 di China. Anche qui, bandiere e sigle italiane vengono utilizzate molto spesso (106), mentre i simboli riferiti, ad esempio, agli Stati Uniti sono appena 12. I cuori contrassegnano anche 100 post anglofoni, simboleggiando la speranza degli utenti che presto si possa tornare alla normalità.

Alessandro Maola

06.8777.8605 | 339.233.55.98

Skype: alessandro.maola

info@alessandromaola.it

  • Gympass  offre la ginnastica digitale

Gympass (www.gympass.com/it), azienda leader mondiale nell’ambito del Corporate Wellbeing, ha deciso in questo difficile momento di allargare la propria offerta per supportare concretamente i propri principali interlocutori: risorse umane, proprietari e gestori di strutture sportive e utenti finali.

Proprio in virtù dell’attuale situazione, Gympass, oltre ad offrire l’accesso al più grande network di palestre e strutture sportive del mondo, ha deciso di supportare i propri partner e di continuare ad occuparsi del benessere fisico e mentale dei propri utenti anche da casa, ampliando la propria offerta digital con due diverse novità:

–              La prima è Live Classes attraverso la quale i singoli partner di Gympass possono programmare le lezioni live in streaming proprio come se stessero organizzando i corsi all’interno della loro struttura promuovendo il calendario tramite la app. Gli utenti Gympass, non potendo accedere alle strutture sportive, potranno quindi comunque prenotare le lezioni dei loro istruttori preferiti seguendole comodamente da casa. Questa soluzione permetterà ai partner di continuare la collaborazione con Gympass e a dare visibilità ai propri centri sportivi.

                La seconda è Gympass Wellness, un network di app partner che offre l’accesso a diversi corsi on demand, (da yoga a boxe, da pilates a funzionale) piani di nutrizione personalizzati e programmi di meditazione e mindfulness.

Chiara Dini Ciacci

Account Press Officer

Via Carlo Poma, 50 – 20129 Milano – Italia

Ph. +39 (0)2 8725221 – Ph. direct +39 (0)2 87252253 – Mobile +39 3358387253

www.chilipr.it

www.truecompany.it

  • Zalando rivela quali sono gli acquisti più frequenti durante questo periodo

Articoli di loungewear, skincare e sport: uno sguardo su ciò che sta avvenendo nei 17 mercati dell’azienda

In questo periodo, in cui la vita quotidiana è cambiata drasticamente per tutti, i clienti di Zalando hanno adattato rapidamente le proprie abitudini di shopping alle necessità del momento. Con molti dei clienti che si sono trovati a dover lavorare o studiare da casa a causa del coronavirus, Zalando ha registrato un incremento della domanda per abiti comodi di loungewear. Rispetto all’anno precedente, gli acquisti per felpe e pantaloni della tuta di alcuni brand sono duplicate. Le scelte più frequenti sono le tute di Adidas, Nike, Tommy Jeans, Even e Odd.

Un prodotto fashion che è diventato inaspettatamente popolare è costituito dalle calze. Le vendite di calze sono raddoppiate da prima della crisi del coronavirus, non solo per quanto riguarda le scelte di base come le calze da sneaker di Nike e Adidas, ma anche per quanto riguarda le paia più colorate come quelle di Happy Socks. Il bestseller assoluto nel settore calzature sono le pantofole.

 Passando sempre più tempo in casa, i clienti sembrano anche dedicare più attenzione alla propria routine di self-care. Gli ordini per prodotti relativi alla cura della pelle, delle unghie, dei capelli e di altri accessori di bellezza sono triplicati rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Detox e prodotti per il benessere, candele, maschere per il viso e saponi per le mani sono scelte particolarmente ricercate per creare una spa in casa.

 Anche la domanda di abbigliamento per bambini e neonati continua a crescere costantemente con articoli come i body. Inoltre, Zalando sta assistendo ad un forte aumento delle vendite nella categoria sportiva rispetto allo scorso anno. L’abbigliamento e l’attrezzatura per la corsa ed il fitness più in generale mostrano un andamento particolarmente rilevante. Anche le vendite di abbigliamento da yoga sono aumentate nelle ultime settimane, raddoppiando le vendite rispetto a quelle dello scorso anno nello stesso periodo. Anche la percentuale di clienti esistenti che acquistano per la prima volta è raddoppiata rispetto all’anno precedente. Recentemente, è stata lanciata la prima campagna sportiva di Zalando prodotta interamente da remoto per ispirare i clienti a rimanere attivi a casa.

Ines Nicolai Junior Account

BPRESS \\ PR, media relations, communication

P: +39 02 72585.424 M: +39 3421690776

A: Via Carducci, 17 \\ 20123 \\ Milano \\ ITALY